Notizie | Commenti | E-mail / 20:22
                    






Canicattì, interrogazione dei deputati M5S su incidenza tumorale e inquinamento

Scritto da il 22 luglio 2019, alle 07:12 | archiviato in Ambiente, IN EVIDENZA, Photo Gallery, Politica, Politica Canicattì, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

INTERROGAZIONE

(CON RISPOSTA SCRITTA ED URGENTE)

N.__ “Informazioni, verifiche urgenti e rilevamenti della

qualità dell’aria, la valutazione dello stato chimico

sotterraneo delle acque, dei movimenti e delle acque a consumo

umano nel territorio del Comune di Canicattì.

Al Presidente della Regione, all’Assessore

per il Territorio e per l’Ambiente, All’Assessore per la

Salute e all’assessore all’energia e ai servizi di pubblica

utilità

Premesso che:

è di fondamentale importanza condividere e correlare i dati

sull’incidenza oncologica nel nostro territorio;

il registro dei tumori della provincia di Agrigento ha rilevato

un eccesso di rischio sull’incidenza di tumori maschili e

femminili nel comune di Canicattì;

con l’avvio della raccolta differenziata e con l’eliminazione

dei cassonetti si è generata nella città di Canicattì una

situazione insostenibile a causa di incivili che continuano a

conferire i rifiuti per strada e nelle campagne;

il fenomeno di cui sopra si è ulteriormente aggravato a causa

di un recente sciopero degli operatori ecologici rendendo la

situazione igienico sanitaria della città e anche della

piattaforma sita al centro Foro Boario del tutto fuori

controllo;

in particolare contrada Buccheri, contrada Cazzola, contrada

Rinazzi, contrada Santa Marta, ma anche diverse zone

“residenziali” sono invase da amianto, detriti e residui di

lavori edili, spazzatura di ogni genere, che aumentano il

rischio per la salute e la incolumità pubblica;

il Cesare Sciabarrà ha, pochi giorni fa, denunciato

pubblicamente un fenomeno che allarma e preoccupa ulteriormente

la collettività: il seppellimento sistematico e continuato di

rifiuti di ogni genere.

uno degli obiettivi dell’Agenzia Regionale Per la Protezione

dell’Ambiente – Sicilia (ARPA) è quello di assicurare la

verifica dei principali fattori di pressione ambientale causati

dalle attività antropiche, con particolare attenzione a quelle

produttive, sulla base di un programma che assicuri un

periodico, diffuso, effettivo ed imparziale sistema di

controlli; la conoscenza delle fonti di inquinamento e degli

impatti che ne derivano è condizione necessaria per

l’individuazione e la prevenzione di fattori di rischio per la

tutela dell’ambiente e della salute dell’uomo;

Considerato che:

i cittadini residenti nelle località suddette hanno più volte

denunciato “miasmi nauseabondi e aria irrespirabile” a causa di

imponenti cumuli di rifiuti in tutto il territorio del Comune

di Canicattì.

Ritenuto necessario ed urgente:

assicurare la salubrità dell’aria attraverso verifiche urgenti

e rilevamenti della qualità dell’aria, la valutazione dello

stato chimico sotterraneo delle acque, dei movimenti e delle

acque a consumo umano nel territorio del Comune di Canicattì.

Tutto ciò premesso, considerato e ritenuto,

Per sapere:

se intendano assumere interventi urgenti, caratterizzati

soprattutto da controlli sul territorio e la sorveglianza

anche attraverso l’ausilio dell’Esercito o di altri organi di

pubblica sicurezza;

se intendano verificare lo stato di inquinamento dei luoghi

succitati, attraverso l’avvio del monitoraggio e la

valutazione dello stato della qualità dell’aria, la

valutazione dello stato chimico sotterraneo delle acque, dei

movimenti e delle acque a consumo umano nel territorio del

Comune di Canicattì;

se intendano accertare in caso di inquinamento e

contaminazione, l’entità e quale sia la fonte e la natura

attiva o pregressa che ne abbia condizionato la mancata

salubrità, attraverso uno studio dei venti e delle acque per

poi intervenire, conseguentemente, nelle eventuali aree

critiche ed adoperarne la bonifica ove necessario;

se le istituzioni competenti si siano già attivate attraverso

l’ARPA, per scongiurare eventuali ulteriori danni alla salute

alle persone e all’ambiente nel territorio del comune di

Canicattì (AG).

21 luglio 2019

DI CARO GIOVANNI

CAMPO STEFANIA

CANCELLERI GIOVANNI CARLO

CAPPELLO FRANCESCO

CIANCIO GIANINA

DE LUCA ANTONIO

DI PAOLA NUNZIO

FOTI ANGELA

MARANO JOSE

MANGIACAVALLO MATTEO

PAGANA ELENA

PALMERI VALENTINA

PASQUA GIORGIO

SCHILLACI ROBERTA

SIRAGUSA SALVATORE

SUNSERI LUIGI

TANCREDI SERGIO

TRIZZINO GIAMPIERO

ZAFARANA VALENTINA

ZITO STEFANO



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata