Notizie | Commenti | E-mail / 10:57
                    






Canicattì: contrada Reda, la mamma dei “Vastasi” è sempre incinta

Scritto da il 13 agosto 2019, alle 09:01 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Tutto lavoro inutile quello fatto solo qualche giorno fa in contrada Reda. I “vastasi” colpiscono ancora e vanificano gli sforzi fatti dall’Assessore Palermo come un nulla di fatto. E’ un tentativo riuscito di stremare di sta tendando di ripulire il paese, con risultati che vengono vanificati nel giro di poche ore.

Noi riteniamo che si tratti di una lotta impari e anche se si tratta di una sparuta percentuale di incivili, sono sufficienti per rendere vano ogni sforzo. Non vediamo altre soluzioni se non il pugno duro che non sono la quarantina di multe fatte . Se ogni singolo sacchetto che noi vediamo nella foto corrispondesse ad un verbale di 600 euro e al relativo sequestro dell’auto , siamo più che sicuri che la vita dei “ vastasi” non sarebbe più tanto tranquilla.

Spesso alcuni dicono che molti degli autori di questi gesti non si preoccupano delle multe perché non le pagano, ma se si introducesse , come è possibile e come è stato fatto in altre città, il sequestro dell’automezzo con il quale si sono recati a inzozzare le vie del paese, vorremmo vedere se qualche problemino non gli si crea. Il resto è solo il tentativo di svuotare il mare con il secchiello. E’ anche vero che questa dovrebbe essere un’azione congiunta alla quale, alcuni piuttosto che appropriarsi della foto del lavoro prodotte dall’assessore  Palermo per riempire le loro bacheche sui social, dovrebbe iniziare a lavorare seriamente , cosa che ci sembra alquanto difficile. Di certo in un paese dove il concetto di legge è parecchio aleatorio non ci si può aspettare nulla di diverso da quello che accade.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Canicattì: contrada Reda, la mamma dei “Vastasi” è sempre incinta”

  1. Famiglia P. ha detto:

    Abitanti in c.da Reda , si segnala che per l ennesima volta sono spariti i cassonetti numerati lasciati per il ritiro dei rifiuti differenziati. Tra le altre cose in questa zona spesso incendi….. dopo una settimana di ferie tutta la siepe di pini distrutta e anche gli alberi interni. Vergogna Canicattinesi , vergogna!!! Inutile fare sempre denunce….SIAMO IN MANO A NESSUNO! tra le altre cose è normale sciopero prolungato degli operatori ecologici che ci hanno lasciato nella immondizia a lungo d estate????? Se il comune non era pronto ad affrontare questa avventura della differenziata la organizzava meglio .E POI NON È GIUSTO CHE PAGHIAMO LA TARES SOLO IN POCHI FESSI CANICATTINESI . Sveglia a tutti, amministratori, servizio d’ ordine…… . Si ritorni a lavorare seguendo le regole
    del lavoro scelto , non per portarsi solo casa lo stipendo ……

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata