Notizie | Commenti | E-mail / 10:57
                    






Possibile gettonopoli nelle commissioni consiliari dei Comuni, interrogazione di Marano (M5S)

Scritto da il 18 agosto 2019, alle 06:18 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

I capigruppo in Consiglio comunale, che partecipano alle sedute delle commissioni consiliari, potrebbero non avere diritto al gettone di presenza. Il caso nasce nel Comune di Giarre e a sollevarlo è Jose Marano, deputata regionale del Movimento 5 Stelle, che ha presentato un’interrogazione all’Ars.

 

“A Giarre – spiega Marano – il regolamento delle commissioni consiliari prevede che i capigruppo facciano parte delle commissioni, senza diritto di voto e senza però specificare il diritto a percepire il gettone di presenza. Questo compenso è stato comunque liquidato dagli uffici competenti del Comune. Potrebbe trattarsi di una irregolarità, perché i capigruppo non sono componenti effettivi delle commissioni. L’erogazione del gettone sembra infatti porsi in aperto contrasto con le disposizioni della legge regionale 30/2000. Se così fosse, ci sarebbe un difetto nel regolamento delle commissioni consiliari del Comune di Giarre e probabilmente il problema riguarderebbe altri Comuni della Sicilia ancora non allineati alla normativa regionale”.

 

“Per questo motivo – prosegue Marano – nell’interrogazione urgente che ho presentato chiedo se il presidente Musumeci e l’assessore delle Autonomie locali, Grasso, siano a conoscenza dei fatti esposti e se, nel caso ritenessero possibile la sussistenza di irregolarità nelle modalità di erogazione del gettone di presenza rispetto alla legge 30/2000, non intendano compiere atti di propria competenza per evitare danni erariali, sia a Giarre che negli altri Comuni siciliani dove vi possano essere casi analoghi”.

 

Profonda preoccupazione viene inoltre espressa dal senatore giarrese M5S, Cristiano Anastasi: “La vicenda – ricorda – già nel 2016 fu evidenziata proprio dal locale gruppo del M5S e non è stata mai risolta. Oggi il Comune è in una condizione di dissesto e la situazione rischia di incancrenirsi. Servono quindi soluzioni tempestive e risolutive, perché i soldi dei cittadini sono sacri e devono essere ben spesi”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata