Notizie | Commenti | E-mail / 13:02
                    






Chiosco sequestrato alla Scala dei Turchi: proprietari chiedono di eliminare abusi edilizi

Scritto da il 25 agosto 2019, alle 06:48 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Gli avvocati difensori della proprietaria del chiosco-bar in costruzione in prossimità della Scala dei Turchi, sequestrato preventivamente lo scorso 15 luglio da decreto emesso dal pm Cecilia Baravelli, hanno chiesto di poter avviare a spese del gestore della struttura le operazione di demolizione degli abusi riscontrati.

Negli scorsi giorni il Tribunale del Riesame aveva rigettato la richiesta. Adesso si attenderà il parere del pubblico ministero.

La vicenda riguarda il sequestro di  un manufatto ed un cantiere che insistono nella zona della Scala dei turchi, in territorio di Realmonte. Il manufatto, appena ultimato, doveva essere adibito a bar.L’indagine che ha portato al sequestro è stata svolta appunto dalla Capitaneria di porto di Porto Empedocle, dopo una denuncia dell’associazione ambientalistica “Mareamico”, che nell’effettuare i controlli ha verificato che seppur in presenza di concessione, è stato fatto uso di cemento e ciò per strutture poste in questi siti è assolutamente vietato.

Accertamenti, inoltre sono in corso per verificare la legittimità dei vari titoli ottenuti dalle ditta che stava realizzando il manufatto e sulla regolarità amministrativa dell’attività delle diverse pubbliche amministrazioni.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata