Notizie | Commenti | E-mail / 12:08
                    








Il sindaco di Agrigento indagato per aver diffuso la ripresa video di un inquinatore seriale

Scritto da il 10 settembre 2019, alle 14:25 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La città di Agrigento, pur tra mille difficoltà, è oggi il capoluogo di provincia che ha raggiunto la maggiore percentuale di raccolta differenziata e, conseguentemente, quello che inquina di meno a livello di conferimenti in discarica. Un risultato che potrebbe essere sensibilmente migliore se si riuscisse a porre un deciso freno e quindi a risolvere in via definitiva il grave problema dell’abbandono indiscriminato di rifiuti che – come dimostrato dalla vicenda che ha portato all’apertura di un’indagine a carico del sindaco e del dirigente della Polizia Locale – viene ad essere creato non solo da quei residenti che continuano a rifiutare il nuovo sistema di raccolta ma anche dai tanti che, dai paesi limitrofi, frequentano la città e ritengono di potersi permettere di lasciarvi indisturbati la loro lurida traccia.

Al sindaco Lillo Firetto – che peraltro si è già espresso in questo senso –  diciamo di proseguire convintamente sulla strada intrapresa e, anzi, di incentivare ove possibile l’attività volta a scoprire e punire adeguatamente chi alimenta questo deprecabile fenomeno che mortifica pesantemente l’immagine della città.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Il sindaco di Agrigento indagato per aver diffuso la ripresa video di un inquinatore seriale”

  1. Hardcastle ha detto:

    Il problema della nostra nazione è il troppo garantismo

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata