Notizie | Commenti | E-mail / 12:23
                    






Sicilia, differenziata oltre 39%: Agrigento primo tra i capoluoghi

Scritto da il 10 settembre 2019, alle 06:56 | archiviato in Agrigento, Ambiente, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un Comune su tre ha gia’ raggiunto la soglia richiesta dall’Europa del 65 per cento, mentre una quarantina di enti locali e’ a ridosso dell’obiettivo richiesto. C’e’ poi un’ampia fetta di Comuni con trend in crescita e raccolta differenziata sopra il 50 per cento: in pratica, nel complesso la meta’ dei Comuni siciliani e’ promossa a pieni voti.

Tra i capoluoghi spicca Agrigento con il 65,6 per cento di differenziata. mentre tra i singoli comuni vanno bene Calamonaci (89%) e Villafranca Sicula (83,5%). Sopra la soglia minima di differenziata troviamo poi Menfi (67,8%), Castrofilippo (67,2%) e Santo Stefano Quisquina (65,1%). Leggermente sotto soglia troviamo poi Realmonte (63,9%), Alessandria della Rocca (62,1%), Cianciana (61,4%) e Bivona (60,8%). A seguire, sotto il 60% San Biagio Platani, Casteltermini, Raffadali, Montallegro, Porto Empedocle, Siculiana, Caltabellotta, e Aragona. Sotto quota 50% ci sono poi Naro (48,2%), Canicattì (42%), Favara (40%) e Ravanusa (35,7%).“

Tra le Province, invece, al primo posto c’e’ Ragusa con una media, in questi primi mesi di quest’anno, del 58,1 per cento, seguita dall’Ennese al 55,5 per cento e dal Trapanese al 55,3 per cento. Sono 45 i Comuni che, invece, navigano nei bassifondi della classifica con meno del 30 per cento.

L’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilita’, Alberto Pierobon, spiega che“il percorso intrapreso e’ ormai chiaro e nei prossimi mesi dovrebbe vedere la situazione normalizzarsi. La raccolta differenziata e’ in continua crescita e stiamo accompagnando Comuni e ambiti territoriali nella definizione dell’impiantistica. Scontiamo ancora crisi locali dovute a guasti e inceppi, ma contiamo il prossimo anno di trovarci di fronte a un quadro che dovrebbe consentire di far fronte a ogni tipo di problema”.

Sono compiaciuto – sottolinea il dirigente generale del dipartimento Acque e rifiuti, Salvo Cocina – per il dato di costante crescita che conferma che dopo anni di rilassatezza e di disattenzione la linea dura, ma collaborativa, adottata con i comuni e le Srr nel rispetto dei ruoli e la costante attenzione verso i numerosissimi problemi e le emergenze sta dando i suoi frutti. Ringrazio per la collaborazione tutti gli amministratori e i tecnici comunali”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata