Notizie | Commenti | E-mail / 05:24
                    








La Segreteria CIMO :la cittadinanza di Canicattì si faccia promotore per salvaguardare la persistenza del Servizio o UO di Neurologia presso l’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì.

Scritto da il 15 settembre 2019, alle 07:33 | archiviato in Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La Segreteria CIMO come ha già evidenziato con nota protocollo 62 del 04/09/19 nella riunione di confronto/consultazione del 05.09.2019 con la direzione dell’ASP di Agrigento, chiede che la classe politica, la cittadinanza di Canicattì si faccia promotore  per salvaguardare la persistenza del Servizio o UO di Neurologia presso l’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì.

 

Nello specifico l’assistenza neurologica nel PO di Canicattì è garantita sin dal 2002 da un dirigente medico neurologo e da un infermiere professionale che, nonostante la grave carenza di risorse umane e strutturali, serve un esteso bacino di utenza provinciale ed extraprovinciale (indicatore di mobilità attiva) e rappresenta un punto di riferimento sia clinico che strumentale (elettroencefalogramma) per il trattamento del paziente “acuto” ricoverato nelle varie unità operative e soprattutto vengono garantite le emergenze del PS e la presa in carico ambulatoriale del paziente nonchè la riduzione dei ricoveri inappropriati; tutto ciò attraverso un notevole carico di lavoro, indicatore indiretto della qualità delle prestazioni sia dal punto di vista professionale che organizzativo.

La Neurologia di Canicattì inoltre, esegue le visite e gli esami EEG per gli utenti esterni garantendo prestatazioni per il distretto AG1 e AG2 (ormai da tempo anche gli utenti del distretto AG2 prenotano presso codesto servizio gli esami EEG. Inoltre dal 2012 è attivo l’ambulatorio di epilettologia che garantisce l’assistenza clinica ed EEgrafica a pazienti “fragili” che hanno trovato in tale servizio un serio punto di riferimento. L’attività è stata svolta in carenza di personale (il carico richiederebbe almeno sei figure professionali). A dispetto di quanto specificato a inizio di questo “punto” la proposta dalla Bozza Aziendale mortifica questa efficiente realtà sanitaria di Canicattì in quanto le strutture previste sono una UOSD a Sciacca, e le UOC e UOS del PO di Agrigento. Inoltre tale realtà potrebbe essere valorizzata con l’istituzione di una UOS Stroke di 1 livello da inserire nel dipartimento vascolare.

 

 

IL Segretario Aziendale CIMO Agrigento

Dott.ssa Rosetta Vaccaro



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata