Notizie | Commenti | E-mail / 05:19
                    








All’ARS si tenta di sbloccare l’iter per il Museo Regionale di Sciacca

Scritto da il 23 settembre 2019, alle 06:46 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Sarà discusso martedì prossimo, 24 settembre, all’Assemblea Regionale Siciliana, l’emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle, con primo firmatario Matteo Mangiacavallo, che autorizza l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento a cedere il complesso monumentale di Santa Margherita di Sciacca alla Regione Siciliana per procedere alla sua “musealizzazione”. Il testo ha ricevuto l’apprezzamento unanime dei componenti della V Commissione e sarà dunque presente nella riscrittura del disegno di legge collegato, atteso per l’ultimo esame, quello dell’aula. Risale al 1991 la legge regionale con la quale venne istituito il “Museo regionale di Sciacca” che, a distanza di 28 anni, non è stato ancora attivato. Il problema è stato sempre quello dei locali, individuati, appunto, nel complesso Santa Margherita. Negli anni si è posto il problema della proprietà dell’immobile, prima dell’azienda ospedaliera saccense, poi della fondazione Pardo. L’Assessorato regionale ai Beni Culturali avrebbe potuto stanziare i fondi necessari per rimettere in funzione il Complesso Santa Margherita come Museo Regionale, ma doveva prima ottenere la disponibilità di tale bene. Con l’emendamento in discussione l’iter si dovrebbe sbloccare. Dopodiché l’ASP dovrà procedere con la cessione del bene alla Regione per l’attivazione del museo.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata