Notizie | Commenti | E-mail / 05:25
                    








Reddito di cittadinanza, per l’Istat contribuisce all’aumento delle vendite al dettaglio

Scritto da il 26 settembre 2019, alle 06:02 | archiviato in Costume e società, Economia, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

È il reddito di cittadinanza che al momento sostiene l’economia italiana dal tracollo. Lo conferma l’Istat che pubblica i dati delle vendite al dettaglio di luglio.

L’istituto di statistica ricorda che a giugno le vendite al dettaglio erano salite dell’1.9%. A luglio, mese su mese c’è un calo fisiologico dello 0.5%, ma è il dato tendenziale che fa scalpore, quello anno su anno. Infatti era previsto in calo dell’1.3%, ma il dato reale registra una forte crescita, il 2.6% in più. I beni alimentari registrano una crescita del 3.2%, quelli non alimentari del 2.6% Gli italiani hanno speso maggiormente per informatica e scarpe, +6.1%, mentre la grande distribuzione ha fatto +3,2% e i piccoli negozi +0.9%.

Secondo gli esperti di economia è il reddito di cittadinanza, assieme al decreto dignità, che sostiene le vendite al dettaglio in Italia. Il decreto ha portato meno flessibilità al lavoro, con posti più stabili, ed è il segno più tangibile dell’efficacia della politica di domanda e non dell’offerta.

Le stime quindi sono più che positive visto che si parla di dati che in Italia non si vedevano da anni, soprattutto al Sud. Secondo alcuni economisti il reddito di cittadinanza sarebbe una delle più forti protezioni alla flessibilità del lavoro e alla mancanza di lavoro, presente in tutti i paesi europei. Ora si stanno iniziando a vedere i primi benefici all’economia dopo il dato positivo di giugno e luglio.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata