Notizie | Commenti | E-mail / 23:35
                    








Il “Don FaNent” di Lillo Ciotta raccoglie i giusti riconoscimenti

Scritto da il 9 ottobre 2019, alle 07:00 | archiviato in Arte e cultura, Campobello Di Licata, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La compagnia teatrale “Quelli della Parnasso”, di Campobello di Licata, diretta da Lillo Ciotta, domenica scorsa, nell’ambito del 4° Festival del Teatro Amatoriale “Città di Vittoria”, ha raccolto alcuni importanti riconoscimenti grazie alla partecipazione all’evento con l’opera scritta e diretta da Lillo Ciotta.

La giuria tecnica ha assegnato una “Menzione Speciale” all’opera con questa motivazione: “Spettacolo intenso ed impegnativo che, mischiando generi diversi, ha la capacità di suscitare forti e contrastanti emozioni; un abile allestimento reso ancora più efficace dal sapiente utilizzo di scene, luci e musiche.”

Gli altri riconoscimenti sono stati attribuiti all’attrice Milena Lepre come Migliore Attrice Protagonista, e allo stesso Lillo Ciotta come Migliore Regia.

Al Festival, magistralmente organizzato dalla Compagnia “Amici del Teatro” di Vittoria, oltre a “Quelli della Parnasso”, hanno partecipato le Compagnie “A. Musco” di Riesi (CL), “Antidoto” di Gela (CL), “Attori per Caso” di Calatafimi Segesta (TP), “Teatro Iris” di Floridia (SR), “Le Maschere” di Canicattini Bagni (SR).

Tutte compagnie che hanno proposto spettacoli di ottimo livello, durante il mese di settembre, hanno allietato le serate ad un pubblico sempre attento e numeroso.

Soddisfatti gli organizzatori “Amici del Teatro” di Vittoria, ben rappresentati dal loro presidente Giorgio Casa e ben diretti dal loro autore e regista Vito Mauro Pinizzotto.

Soddisfatto il pubblico, che ha avuto modo di apprezzare generi diversi di teatro amatoriale ma, di ottima qualità.

Soddisfatte tutte le compagnie che hanno ricevuto l’amichevole, calorosa e impeccabile accoglienza degli organizzatori.

Lillo Ciotta: “Sono contento per i premi assegnatici. A noi servono soprattutto per capire che, dopo tanti anni, siamo ancora sulla strada giusta nel nostro processo di crescita. Quando si vincono dei premi, il merito va a tutta la squadra, da chi sta sul palco a chi sta dietro le quinte, in particolare, nel “Don FaNent”, da come si legge anche nella motivazione del premio, il merito va soprattutto alle scenografie curate da Rosario Terrana e alle luci/musiche/effetti speciali curati da Giuseppe Rizzo. Un grazie va anche agli organizzatori del festival che ci hanno invitato e alla giuria tecnica che ci ha voluto gratificare con l’assegnazione dei premi.”

Milena Lepre: “Questo premio mi rende felice perché ho dato il massimo per poter interpretare il personaggio assegnatomi dal regista ma, nello stesso tempo, mi sprona ad impegnarmi ancora di più nel teatro, per poter regalare agli spettatori della nostra compagnia, momenti di sano divertimento e di profonda riflessione. Grazie a tutta la compagnia e a tutte le persone che ci sostengono”.

Per la nuova stagione 2019/20, “Quelli della Parnasso” sono già al lavoro nella preparazione dell’opera brillante “Il Matrimonio Perfetto” di Robin Hawdon, che andrà in scena, per la prima volta, nel gennaio 2020 in seno al “4° Fratelli di Scena” Festival Regionale del Teatro Libero – Premio “Carmelo Graci”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata