Notizie | Commenti | E-mail / 12:56
                    








Licata, convegno all’Istituto Fermi sulle ludopatie: “dal gioco alla dipendenza”

Scritto da il 18 ottobre 2019, alle 06:40 | archiviato in Costume e società, Cronaca, Licata, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 Un tema di grande attualità sarà affrontato sabato 19 Ottobre alle ore 9,30 presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “Enrico Fermi”, di cui è Dirigente Scolastico la dottoressa Amelia Porrello. Si tratta del Convegno intitolato “Dal gioco alla dipendenza”, organizzato, dall’ U.DI.CON. (Unione per la difesa dei consumatore, sede provinciale di Licata) in collaborazione la locale sezione dell’Unac.
Relatore dell’incontro sarà il professor Francesco Pira, sociologo e docente di Comunicazione e giornalismo dell’Università di Messina esperto in nuove tecnologie. All’evento parteciperanno gli studenti delle terze classi del Plesso di via F. Re Grillo. Dopo gli indirizzi di saluto della Dirigente del Fermi,  dottoressa Amelia Porrello, del Presidente provinciale UDICON, dottor Antonino Amato, dell’operatore del SERT, dottor Gaetano Guttadauro, e del Commissario Vicario UDICON, Michele Amato, ci sarà la relazione del professor Pira. A moderare l’incontro sarà il professor Gaetano Truisi. Previsti gli interventi  e le testimonianze dell’infermiere Angelo Amato, della psicologa Esmeralda Greco, dell’avvocato Alberto Caffarello, del Presidente Unac Giovanni Costanza, del Dirigente Medico del Sert Giovanni Marrella, del sociologo  dell’ASP Vincenzo Armenio, del fisioterapista V. Guttadauro.

“Siamo contenti di ospitare questo evento – ha dichiarato la Dirigente Scolastica dell’Istituto Fermi dottoressa Amelia Porrello-  che rientra in una collaborazione avviata con UDICON su temi di stringente attualità che interessano i nostri studenti. Siamo anche contenti di riavere nel nostro Istituto come relatore il professor Francesco Pira esperto sulle nuove tecnologie che ha incontrato sulle devianze del web sia i nostri studenti che formato i nostri docenti”.

Studi recenti rivelano come soggetti a rischio ludopatia sono gli adolescenti. C’è un serio rischio che possano cadere nel gioco patologicoL’adolescenza è una fascia d’età molto più a rischio del resto della popolazione e lo sviluppo di una patologia di dipendenza in questa età rappresenta una problematica molto seria e duratura che rischia di danneggiare gran parte della vita adulta seguente.“Felicissimo di ritornare – ha detto il professor Pira – in un Istituto dove ho potuto constatare la qualità dei docenti e degli studenti ed il loro impegno su tematiche di carattere sociale. Secondo il dipartimento delle Politiche antidroga nella fascia d’età dai 15 ai 19 anni, circa il 10% delle ragazze e oltre il 20% dei maschi mostra comportamenti problematici nel campo della dipendenza da giocoQueste statistiche sono monitorate dal ministero della salute e vengono aggiornate dall’Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave. Incontri come questi rivestono grande importanza”.

C’è attesa dunque per questo importante appuntamento di sabato. “Il nostro impegno – ha affermato il dottor Antonino Amato Presidente UDICON- è quello di lavorare a stretto contatto con il territorio e soprattutto di lavorare insieme alle scuole per sviluppare una sensibilità degli alunni a temi che riguardano la loro crescita e il loro futuro”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata