Notizie | Commenti | E-mail / 06:22
                    








Campobello di Licata, Lega: L’amministrazione comunale non attivando la mensa scolastica nella scuola dell’infanzia sta creando gravi disagi alle famiglie

Scritto da il 30 ottobre 2019, alle 07:10 | archiviato in Costume e società, Photo Gallery, Politica, Politica Campobello di Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

Ci risiamo, non passa mese che non si registri un grave disservizio. Dopo quasi 2 mesi

dall’inizio dell’anno scolastico, l’amministrazione comunale guidata dal ragioniere

Giovanni Picone (PD), non ha ancora attivato il servizio mensa nella scuola dell’infanzia

creando molti disagi e perplessità tra le famiglie Campobellesi. Trattasi di un’altra promessa

non mantenuta come le tante promesse fatte in campagna elettorale. Ricordandone una per

tutte “ non metteremo le mani in tasca ai cittadini Campobellesi”, poi, come per magia, il

29 marzo 2018 in una seduta consiliare si è votato il costo della TARI con un aumento del

32%, mettendo in ginocchio famiglie e attività commerciali.

Nel mese di luglio 2019 è stato convocato il consiglio comunale, per l’affidamento del

servizio di refezione scolastica, che decideva di affidare il servizio mensa per 5 anni, per

evitare negli anni a seguire disagi alle famiglie. Sempre per magia, sono trascorsi 3 mesi e

non è successo nulla; non solo il servizio mensa non è ancora iniziato, ma non sono state

ancora espletate le procedure per l’affidamento mensa.

Si ammetta in tutta onestà che in questi anni l’amministrazione non ha rispettato la promessa

di migliorare questo paese.

VERGOGNA!!

La Lega Campobello di Licata ritiene opportuno ricordare all’amministrazione comunale

che il servizio “mensa scolastica” è necessario non facoltativo, pertanto chiede di

velocizzare le procedure per l’affidamento del servizio, ricalcolando l’ammontare del

servizio a carico delle famiglie su parametri desunti da ISEE e situazione di reddito in corso.

Si ricorda inoltre che il Comune che gestisce una mensa scolastica è tenuto a rispettare il

comma 4 dell’art. 59 della legge 488/99 (legge finanziaria per l’anno 2000) e perciò a inserire

nella dieta giornaliera l’utilizzazione di prodotti biologici, tipici, tradizionali e a

denominazione protetta. sent. n. 1811 del 2.4.2005 (riferimento normativo: art. 59 l. 488/1999).

Ci auguriamo che l’amministrazione eviti di iniziare il servizio a singhiozzo assicurando il

servizio mensa PER I CINQUE ANNI A VENIRE.

I nostri figli continuano a pagare il prezzo dell’inerzia e dell’inefficienza

dell’amministrazione locale.

LEGA Campobello di Licata



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Campobello di Licata, Lega: L’amministrazione comunale non attivando la mensa scolastica nella scuola dell’infanzia sta creando gravi disagi alle famiglie”

  1. Panem et Circenses ha detto:

    Non preoccupatevi affatto, nessun disagio alle famiglie. Forse neanche voi della Lega vi siete accorti e forse minimamente preoccupati che in questi giorni la disperazione di molte famiglie sta facendo registrare livelli mai raggiunti prima. La crisi agricola costringe molti genitori a rimanere a casa senza lavoro. L’amministrazione provvederà all’attivazione della mensa scolastica subito dopo la sagra di lu mpurnatu, in questo momento sono molto occupati nei preparativi.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata