Notizie | Commenti | E-mail / 12:57
                    








Addio ai saldi e alle chiusure festive, ecco la riforma del Commercio in Sicilia

Scritto da il 1 novembre 2019, alle 06:08 | archiviato in Economia, Photo Gallery, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Addio ai saldi o almeno nella versione che conosciamo. Addio anche alle chiusure obbligatorie che sarebbero limitate a soli 5 giorni l’anno e liberalizzazione delle vendite promozionali, delle svendite, degli sconti per tutto l’anno. E’ la proposta di riforma del commercio in Sicilia che l’assessore regionale alle attività produttive Mimmo Turano ha pronta per la giunta di governo e che ha presentato, nei contenuti principali nel corso della sesta conferenza regionale sul commercio alla presenza delle associazioni di categoria.

Si tratta ancora di una bozza sulla quale potranno esserci incontri e trattative prima della trasmissione ufficiale e dunque che potrà vedere modifiche e aggiustamenti
Vengono previste cinque giornate di chiusura obbligatoria per i negozi, liberalizzazione delle vendite promozionali, semplificazione amministrativa per l’apertura delle attività commerciali e l’avvio delle iniziative di svendita. per far tutto basterà una semplice comunicazione all’autorità vigilante e si potrà procedere. I controlli saranno tutti effettuati ex post ovvero ad attività in corso.

I giorni di chiusura obbligatoria verrebbero definiti per legge e sarebbero Capodanno, Pasqua, il 1° maggio, il 15 agosto e il  25 dicembre ma anche su questi 5 giorni i comuni turistici potranno derogare con ordinanze sindacali.
Per semplificare l’avvio delle nuove attività non ci saranno soltanto le comunicazioni di apertura ma anche corsi di formazione anche a distanza per l’accesso alla categoria e l’istituzione di un fondo per il commercio grazie alla legge 32 del 2000 e i  finanziamenti del Crias per spese per arredi e innovazioni tecnologiche e finanziamenti agevolati alle  imprese in difficoltà.

La norma dovrebbe andare in giunta per la fine dell’anno o per l’inizio del prossimo e all’Ars potrebbe arrivare in primavera. Per entrare in vigore Turano conta di poterla avere operativa già nella prossima stagione commerciale ma visti i tempi dell’Assemblea regionale siciliana è più probabile che se ne parli nel 2021



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata