Notizie | Commenti | E-mail / 21:37
                    








Caporalato: Inchiesta Ponos, pm Andreoli chiede incidente probatorio

Scritto da il 11 novembre 2019, alle 07:04 | archiviato in Agrigento, Campobello Di Licata, Costume e società, Cronaca, Licata, Naro, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Gloria Andreoli ha chiesto di poter effettuare l’incidente probatorio per poter “cristallizzare” le testimonianze dei lavoratori sfruttati nei campi agrigentini e usarle in un eventuale processo a carico delle otto persone fermate nell’ambito del blitz “Ponos”.

Il magistrato agrigentino, in particolare, chiede di sentire tre giovani lavoratori. Intanto il gip del Tribunale di Agrigento Stefano Zammuto non ha convalidato i fermi emessi dalla Procura agrigentina ma ha disposto misure cautelari nei confronti di tutti gli otto indagati.

Restano in carcere madre e figlia considerate a capo della banda di sfruttatori: Viera Cicakova e sua figlia Veronica. Arresti domiciliari, con obbligo di braccialetto, nei confronti di Rosario Burgio (compagno di Veronica) e Rosario Ninfosì. Obbligo di presentazione alla pg per Nicolau Sten e Vasile Mihu.

Le accuse nei loro confronti sono associazione a delinquere finalizzato allo sfruttamento del lavoro.

I fermi – nell’ambito dell’indagine sul fenomeno del caporalato nelle campagne fra Campobello di Licata, Naro, Canicattì, Favara, Palma di Montechiaro, ma anche Riesi e Mazzarino – sono stati effettuati dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento e da quelli del nucleo Ispettorato del lavoro. A coordinare l’inchiesta il procuratore Luigi Patronaggio e il pm Gloria Andreoli.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata