Notizie | Commenti | E-mail / 06:16
                    








Incentivi ai pescatori contro l’abbandono della plastica in mare

Scritto da il 21 novembre 2019, alle 06:00 | archiviato in Ambiente, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

A Strettissimo giro dall’approvazione in Conferenza Nazionale Politiche Agricole, arriva l’approvazione da parte della Conferenza Stato-Regioni, alla proposta dell’Assessore Regionale per la pesca Mediterranea, Edy Bandiera, di impegnare il Governo Nazionale a chiedere all’Unione Europea di stanziare le somme per incentivare finanziariamente le imprese di pesca per la ripulitura del mare dalla plastica e da tutti gli oggetti inquinanti.

“Fare economia, contribuendo a migliorare l’ambiente. E’ questo l’obiettivo che il Governo Musumeci si è prefisso, affinchè i nostri pescatori, responsabili quotidianamente nella propria attività del trasporto e del conferimento dei rifiuti che reperiscono in mare, non siano più costretti a rilasciarli perché gravati dagli oneri di smaltimento o passibili di sanzioni per il trasporto di rifiuti – afferma l’Assessore Bandiera – La nuova programmazione comunitaria deve prevedere lo stanziamento delle risorse necessarie affinché quello che abbiamo voluto definire “pescatore ecologico”, sentinella del mare, venga incentivato economicamente nella sua attività di ripulitura e miglioramento dell’ambiente marino, che andremo a consegnare alle future generazioni. Solo in questo modo, si persegue il duplice obiettivo di migliorare l’ambiente e nello stesso tempo incrementare il reddito del pescatore”.
Un fenomeno transfrontaliero, quello dei rifiuti in mare, riconosciuto come problema a livello mondiale di dimensioni sempre più vaste, per cui ridurne la quantità è fondamentale per conseguire l’obiettivo 14 di sviluppo sostenibile dell’ONU: “Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile”. A tal fine, in conformità con le direttive CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, gli Stati membri sono tenuti a trovare soluzioni alla dispersione dei rifiuti in mare.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata