Notizie | Commenti | E-mail / 06:06
                    








Provincia di Agrigento, consegnati beni confiscati alla mafia destinati al patrimonio dello Stato

Scritto da il 22 novembre 2019, alle 06:52 | archiviato in Agrigento, Cronaca, Naro. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Ad Agrigento presso la Prefettura, alla presenza del Prefetto di Agrigento Dario Caputo e dei funzionari dell’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati, si è svolta una riunione finalizzata alla consegna dei numerosi beni confiscati alla mafia già destinati al patrimonio dello Stato.

Agli enti territoriali sono stati assegnati 155 beni di cui 7 ad Agrigento, 10 a Canicattì, 1 a Favara, 75 a Licata, 6 a Menfi, 5 a Montevago, 43 a Naro, 2 a Palma di Montechiaro, 1 a Santa Margherita Belice, 2 a Santo Stefano Quisquina e 3 Sciacca.

Altri beni, 13 in totale, tra il Villaggio Mosè e la via Venezuela, saranno destinati alle Forze di Polizia, di questi 6 appartamenti destinati alla Prefettura saranno sede distaccata con archivi; uno sarà archivio del Comando provinciale dei vigili del fuoco e due, sede di distaccamento sempre dei Vigili del Fuoco; altri due appartamenti sono destinati al tribunale e alla Procura della Repubblica come archivio e deposito; un appartamento alla Direzione investigativa antimafia di Agrigento e un altro al Comando Provinciale dei Carabinieri.

Interviste



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata