Notizie | Commenti | E-mail / 21:47
                    








Catania, violenza sui minori diventa materia universitaria

Scritto da il 6 dicembre 2019, alle 06:14 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La violenza sui minori rappresenta una delle più gravi emergenze umanitarie degli ultimi decenni, anche nei paesi più industrializzati, Italia inclusa. La maggior parte dei casi di abusi sui minori rimangono sommersi e non vengono denunciati, anche perché coloro che interagiscono con i minori, medici compresi, frequentemente non conoscono o non sono in grado di riconoscere, le manifestazioni fisiche e comportamentali suggestive di fenomeni di maltrattamenti e/o di abusi.

La recente mozione della Commissione parlamentare per l’infanzia e per l’adolescenza del governo nazionale, tra le iniziative volte a prevenire e contrastare la violenza sui minori, ha identificato anche l’opportunità di inserire, durante il corso di laurea in Medicina e chirurgia, l’insegnamento didattico inerente la violenza sui minori, tramite lo svolgimento di lezioni frontali agli studenti.

La presidenza del corso di laurea magistrale in Medicina e chirurgia della Scuola “Facoltà di Medicina” dell’università di Catania, durante l’anno accademico 2019/2020, su proposta dei professori Martino Ruggieri, Vito Pavone ed Enrico Parano, darà così avvio al primo corso didattico universitario, relativo alla violenza sui minori, rivolto agli studenti del II-VI anno del corso di laurea magistrale in Medicina e chirurgia. Si comincia il 7 dicembre con l’introduzione al corso e la prima lezione tenuta dal professor Parano.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata