Notizie | Commenti | E-mail / 18:30
                    








Operatore Rai morto in un incidente, assolta l’automobilista accusata di omicidio stradale

Scritto da il 7 dicembre 2019, alle 06:22 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il giudice Nicola Aiello ha assolto dall’accusa di omicidio stradale l’automobilista coinvolta nell’incidente in cui perse la vita Marco Sacchi, storico operatore televisivo della Rai.

Alla guida dell’auto c’era una donna nata a Marrakech (Tunisia) ma residente a Palermo, una58enne.

Il tragico incidente avvenne in via Castelforte a maggio 2016. L’operatore Rai 61enne si trovava in sella al suo scooter e viaggiava in direzione via dell’Olimpo mentre la donna, a bordo della sua Volkswagen Lupo, procedeva nella direzione opposta quando svoltò a sinistra per immettersi in uno slargo che porta al civico 95. Poi il violento impatto.

Nonostante l’intervento dei sanitari del 118 per Sacchi non c’era più nulla da fare. Nella caduta l’operatore Rai riportò diverse fratture, un trauma toracico e un trauma cranico che provocò il decesso per arresto cardiocircolatorio. Al termine dei rilievi eseguiti dalla polizia municipale l’automobilista è stata indagata e rinviata a giudizio su richiesta del pm Bruno Brucoli.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata