Notizie | Commenti | E-mail / 18:55
                    








Reddito di cittadinanza per i regali di Natale, ecco cosa cambia

Scritto da il 7 dicembre 2019, alle 06:24 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Inizialmente era stato pensato per acquistare beni di primissima o prima necessità, come generi alimentari, farmaci e capi d’abbigliamento (non di lusso), ma anche per il pagamento delle utenze domestiche.

Con l’avvicinarsi delle feste in molti si stanno chiedendo se potranno spendere i soldi del reddito di cittadinanza per i regali di Natale, ad esempio elettrodomestici, apparecchi tecnologici, libri e giocattoli, categorie non riconducibili al concetto di primaria necessità.

La risposta è sì. Rispetto al testo originale, il ventaglio degli acquisti che è possibile fare con la carta del reddito di cittadinanza si è ampliato.
Sarà dunque ammesso entrare in un negozio di giocattoli e pagare i regali ai figli con la carta del reddito di cittadinanza.

Restano invece esclusi i beni di lusso, ovverosia gioielli, accessori, pellicce. Così come non si potranno acquistare abbonamenti a servizi digitali e pay tv (Netflix, Spotify, Sky).

 

Ma restano dei dubbi difficili da sciogliere se si va ancora più a fondo, ipotizzando i vari casi di applicazione. Si può discutere infatti su dove porre il confine al concetto di ‘bene di prima necessità’, così come sulla libertà di fare acquisti per persone al di fuori del nucleo familiare, punto non ancora chiarito.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata