Notizie | Commenti | E-mail / 03:01
                    








Stalking e violenze alla fidanzata, assolto perché il fatto non sussiste

Scritto da il 15 dicembre 2019, alle 06:22 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Era finito sotto processo, accusato di stalking, minacce e violenze nei confronti della fidanzata.

Una vicenda giudiziaria iniziata il 3 ottobre del 2012, che si è conclusa nelle scorse ore al palazzo di giustizia di Siracusa con l’assoluzione dell’imputato, 25 anni, di Avola, “perché il fatto non sussiste” precisa il suo legale,  Natale Vaccarisi, al termine del processo, in primo grado, celebrato davanti al giudice monocratico, Anna Pappalardo.
Secondo quanto svelato dalla difesa, quelle accuse ai danni del giovane sarebbero state mosse dalla madre della ragazza dell’imputato perché sarebbe stata contraria alla relazione sentimentale della figlia, 22 anni,  con quel ragazzo.

Da quanto emerso nella ricostruzione dell’accusa, la ventiduenne, pressata dall’atteggiamento aggressivo e violento del fidanzato, avrebbe subito “un grave stato di ansia e paura ed un fondato timore per la propria incolumità”. Nel processo, però, questa tesi non avrebbe retto, per cui il giudice, al termine della camera di consiglio, ha deciso per l’assoluzione del venticinquenne.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata