Notizie | Commenti | E-mail / 21:26
                    








Industria Acqua Siracusa, si dimette Maria Grazia Branadara

Scritto da il 13 gennaio 2020, alle 07:00 | archiviato in Photo Gallery, Politica, Politica Naro, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Maria Grazia Brandara lascia l’incarico di presidente dell’Ias, incarico che deteneva dal novembre del 2016, la società che gestisce il depuratore biologico di Priolo.

L’attuale sindaco di Naro ha rassegnato il proprio mandato “per rispetto a me stessa e alle istituzioni”. La decisione arriva dopo le dichiarazioni rese dal presidente della commissione antimafia dell’Ars, Claudio Fava circa il coinvolgimento della stessa nell’inchiesta Montante e il ruolo di presidente dell’Ias.

La sindaca di Naro, attraverso i social, aveva scritto: “Sono una persona onesta, e non per mancanza di occasioni. È vero, sono indagata nella vicenda Montante ed aspetto da oramai 18 mesi di essere sentita per poter chiarire la mia posizione sebbene poi l’interrogatorio venisse annullato dagli stessi magistrati che avevano firmato la convocazione e da allora ho ricevuto solo due notizie di proroga delle indagini. Sono dunque indagata ed essere definita, dall’on Fava ‘imputata di associazione a delinquere assieme all’ex presidente di Confindustria Sicilia’ costituisce non soltanto una semplice inesattezza ma anche un’oggettiva affermazione che fa a pugni con la storia e la rettitudine di una persona che, come me, ha fatto nella sua vita una scelta di onestà e di atti mai borderline”.

A Fava la Brandara dice: “Visti i suoi dubbi avrebbe potuto convocarmi nuovamente in commissione antimafia. Sarei stata lieta e lo sarò tuttora di fornire tutte quelle informazioni utili affinchè possa dissipare ogni suoi dubbio”.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata