Notizie | Commenti | E-mail / 08:39
                    








Raffadali, Cga condanna Soprintendenza per lavori restauro chiesa madre

Scritto da il 14 gennaio 2020, alle 06:36 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Siciliana, a seguito di apposita attività istruttoria disposta mediante verificazione, ha condiviso le censure sollevate dall’Avvocato Girolamo Rubino, legale dell’impresa e, per l’effetto, ha condannato la Soprintendenza BB.CC e AA. di Agrigento a corrispondere alla società ricorrente la somma dovuta per la compensazione degli aumenti dei prezzi dei materiali da costruzione utilizzati, oltre interessi e rivalutazione monetaria fino al soddisfo.

La vicenda risale al 2003 quando la Soprintendenza BB.CC.AA. di Agrigento aveva aggiudicato l’appalto per “lavori di consolidamento e restauro della Chiesa Madre “S. Oliva” in Raffadali” alla società “I. s.r.l.”, con sede in Agrigento.

Al termine dei lavori, a causa di una lievitazione in corso d’opera dei costi relativi ad alcuni materiali da costruzione, l’impresa “I. s.r.l.” richiedeva la c.d. “revisione prezzi” in relazione all’appalto in questione.

A fronte del diniego opposto dall’Amministrazione alla richiesta di maggiorazione avanzata, la medesima società si vedeva costretta a proporre ricorso giurisdizionale, con il patrocinio dell’Avv. Girolamo Rubino, per l’accertamento del proprio diritto a percepire le maggiorazioni richieste, in forza dell’art. 26 della Legge n. 109 del 1994 e della Legge regionale n. 7 del 2002, e per la condanna dell’Amministrazione a corrispondere l’importo dovuto. In particolare, la società ribadiva il proprio diritto all’adeguamento del prezzo dei materiali da costruzione impiegati e contabilizzati tenendo conto dello scostamento (eccedente il 10%) intervenuto tra i prezzi rilevati per l’anno 2003 e quelli rilevati negli anni di contabilizzazione dei materiali (2004, 2005, 2006 e 2007) chiedendo, al contempo, il diritto alla quantificazione della somma da corrispondere all’impresa ricorrente.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata