Notizie | Commenti | E-mail / 09:05
                    








Adescava ragazzine su Facebook: fermato un tecnico informatico di 41 anni

Scritto da il 17 gennaio 2020, alle 06:28 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Militari della Tenenza Carabinieri di Copertino hanno eseguito a Palermo un fermo di polizia giudiziaria emesso dalla Procura di Lecce a carico di un 41enne siciliano, accusato di pedopornografia ed estorsione. L’uomo, un tecnico informatico, è accusato di aver adescato, tramite Facebook, su tutto territorio nazionale oltre 20 bambine tra i 9 e i 12 anni.

Le vittime sarebbero state costrette, con la minaccia del 41enne di rivelare ai loro genitori i contatti avuti dalle figlie con uno sconosciuto, a inviare foto e video intimi. I fatti si riferiscono al periodo compreso tra marzo 2018 e aprile 2019. L’indagine è partita dal Salento, da Copertino, dopo la denuncia dei genitori di una delle due vittime salentine, una ragazzina di 12 anni.

L’inchiesta, coordinata dal pm del Tribunale di Lecce Luigi Mastroniani, ha portato a tre perquisizioni domiciliari nel capoluogo siciliano, con il sequestro di consistente materiale informatico pedopornografico. Il fermato si trova nel carcere Pagliarelli di Palermo.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata