Notizie | Commenti | E-mail / 08:20
                    








La protesta partita da Menfi contro i dazi americani sul vino arriva sul tavolo della Ministra Bellanova

Scritto da il 18 gennaio 2020, alle 06:48 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Solo pochi giorni fa non pensavano nemmeno di riuscire a raccogliere on line più di 5 mila firme. Invece, dopo poco tempo, la petizione su change.org, attivata dalla vignaiola di Menfi, Marilena Barbera, assieme ad altri suoi tre colleghi, oggi può contare sulla solidarietà di oltre 17 mila persone. Il rischio che il Presidente Trump decidesse di applicare dazi pari al 100% del valore del vino ha spaventato molti operatori del settore che non avevano ancora piena consapevolezza dei possibili effetti di una tale scelta sui fatturati delle aziende che esportano in America. Per fortuna cominciano ad arrivare i primi segnali positivi, con produttori europei e californiani che hanno firmato una dichiarazione congiunta con la quale chiedono l’eliminazione di qualsiasi genere di dazio “ritorsivo”, ossia slegato dal settore di origine delle controversie. Ma la risposta più significativa per i piccoli produttori di vino che si sono spesi in questa iniziativa di sensibilizzazione è arrivata dal Ministero dell’Agricoltura e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. I 4 vignaioli, infatti, sono stati convocati a Roma dove giovedì 16 gennaio, alle ore 17.00, incontreranno la Ministra Teresa Bellanova. Ne ha dato notizia Marilena Barbera che ha espresso tutta la sua soddisfazione per il successo ottenuto dalla petizione on line, di cui con Grandangolo siamo stati tra i primi sostenitori.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata