Notizie | Commenti | E-mail / 01:44
                    








M5S, tavolo tecnico per scongiurare chiusura ospedale di Ribera

Scritto da il 15 febbraio 2020, alle 06:34 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un tavolo tecnico per “valutare le particolari condizioni dell’ospedale di Ribera e scongiurarne la chiusura, alla luce della rimodulazione della rete sanitaria regionale”. Ad ottenerlo, in commissione Salute, sono stati i deputati del M5S all’Ars Giovanni Di Caro e Matteo Mangiacavallo. “Un tavolo – spiegano – di cui farà parte la deputazione regionale agrigentina di tutti gli schieramenti, i sindaci dei territori coinvolti, gli operatori e la Commissione Sanità e che di fatto riapre uno spiraglio sul mantenimento di un presidio sanitario che coinvolge circa 50 mila persone, ovvero il 12% della popolazione agrigentina”.

I Cinquestelle avevano anche depositato una risoluzione che impegnava il governo Musumeci e l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza “per la salvaguardia della piena funzionalità del presidio ospedaliero e di pronto soccorso Fratelli Parlapiano di Ribera”.

“Non si possono chiudere o declassare ospedali sic et simpliciter – hanno sottolineato Di Caro e Mangiacavallo – nella rimodulazione della rete ospedaliera si tenga conto delle specifiche condizioni orografiche dei vari territori. Quello di Ribera è un presidio troppo importante per essere chiuso”.

La politica, proseguono i Cinquestelle, “è chiamata a trovare delle soluzioni per salvaguardare il diritto alla salute. Nel caso in cui non vi siano soluzioni idonee alla salvaguardia del presidio ospedaliero e del suo pronto soccorso, in tutte le sue funzionalità dell’emergenza urgenza, è necessario valutare l’opportunità di derogare al decreto ministeriale di riordino della rete ospedaliera, modificando le sue direttive. Questo consentirebbe di correggere le anomalie e reindirizzare le linee guida a garanzia dell’assistenza socio-sanitaria, garantendo risposte più appropriate alle esigenze assistenziali espresse dai Comuni”. “La strada del tavolo tecnico, su cui abbiamo riscontrato l’ampia disponibilità dell’assessore Ruggero Razza – concludono – ci consente di guadagnare ancora tempo rispetto all’ormai imminente 31 dicembre 2020 e di individuare nuove funzionalità per questa struttura”.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata