Notizie | Commenti | E-mail / 20:56
                    








GP d’Australia annullato a causa del Coronavirus: fino a quando?

Scritto da il 17 marzo 2020, alle 01:36 | archiviato in Motori. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La Formula 1 sembrava essere l’unica a non volersi proprio fermare di fronte all’attuale emergenza Coronavirus. Di aerei con persone che volevano assistere al GP ne sono arrivati diversi, gli spalti erano pronti ad accoglierle, le varie scuderie erano pronte, le interviste ai piloti (sebbene con le ovvie misure di sicurezza) erano già state fatte. Tutto era pronto, insomma, per la corsa all’Albert Park. Anche quando era stato trovato positivo un dipendente all’Albert Park Hotel tutto sembrava dover continuare comunque.

Anche la Formula 1 però si è dovuta piegare alla fine allo stop generale a cui abbiamo assistito nelle ultime settimane davvero per ogni sport in cui si sarebbe dovuto competere. Un meccanico di McLaren, infatti, è risultato positivo. Il virus è entrato nel Circus e ha congelato, quindi, ogni possibilità di procedere comunque. I vari team si sono dimostrati (almeno per quanto detto nelle interviste) comprensivi e contenti, anzi, per il finalmente sopraggiunto senso di responsabilità anche all’interno della F1.

Quando si correrà all’Albert Park?

Ad oggi controllando il calendario delle gare di F1 risultano annullate e rinviate le gare in Cina, in Bahrein, in Vietnam. Nulla è stato detto sulle gare invece in Olanda, in Spagna, a Monaco e per i successivi appuntamenti di Azerbaigian, Canada, Francia, Austria e per le altre tappe messe in calendario fino a novembre. Probabilmente è perché si deve vedere mano a mano come sarà la situazione di gestione del Coronavirus e se, magari, non sarà stato scoperto un vaccino.

È solo una pausa, comunque, perché i piloti, gli assetti e tutto resteranno uguali, semplicemente in attesa di voltare pagina. I fan dovranno portare un po’ di pazienza, felici piuttosto della sicurezza per i loro beniamini alla guida. Il tempo per seguire le gare e per fare scommesse NetBet ci sarà a tempo debito.

Per quanto riguarda la data di ripresa del mondiale i responsabili che potrebbero rispondere con precisione alla domanda non hanno detto nulla di certo. È tutto in discussione poiché come dichiarato da Carey (CEO Formula 1) “ è una situazione difficile da predire poiché la situazione cambia anche da un giorno all’altro”.

Come hanno reagito i vari team?

La prima a parlare è stata la Ferrari che ancora giovedì ha dichiarato per bocca di Vettel che bisogna “tirare il freno quando necessario”. Un comunicato poi pubblicato dalla scuderia di Maranello ha ribadito il concetto dicendo di mettere piena fiducia nelle scelte fatte, poiché la priorità assoluta è la sicurezza di ogni membro della squadra. Dello stesso parere Charles Leclerc, che nonostante tutto si è detto molto dispiaciuto di non poter mettersi al volante. Medesimo il concetto espresso da Verstappen della RedBull e Russell di Williams.

Abbiamo poi visto un soddisfatto Lewis Hamilton che già prima del rinvio si era detto sconcertato del fatto che la F1 sembrasse non preoccuparsi della pandemia in corso. Sui social ha parlato quindi di “scelta giusta, poiché la situazione è seria e la gente muore ogni giorno”. Questo, senza contare, dice Hamilton, i risvolti negativi sull’economia e la necessità quindi di arginare il problema il più velocemente possibile.

A parlare è stato anche il gruppo della McLaure, nel quale è stato trovato il meccanico con il virus. Che dopo aver ribadito il dispiacere per la situazione, per il rinvio, per il pubblico che era in attesa ha spiegato le misure che sono state prese. I membri a contatto con la persona infetta e chi mostrasse sintomi è stato messo in quarantena nell’hotel del team (in conformità con le direttive sanitarie) e sono stati fatti controlli a tutti.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata