Notizie | Commenti | E-mail / 11:11
                    








I Volontari della Misericordia di Campobello di Licata sono ritornati in campo

Scritto da il 26 marzo 2020, alle 07:02 | archiviato in Campobello Di Licata, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Da qualche giorno dopo la fornitura  di dispositivi di sicurezza  di cui una parte arrivati grazie all’impegno del Sindaco Giovanni Picone, i volontari della Misericordia di Campobello di Licata  sono ritornati in campo. Infatti, subito è stata creata un’unità di crisi locale e richiesta la disponibilità a tutti i volontari. Tantissimi quelli che  stanno contribuendo con dei turni di servizio per fare fronte alle necessità che arrivano presso il call center che è stato istituito e dove i cittadini tutti i giorni dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,00 possono telefonare per esporre il proprio bisogno, ha sottolineato la volontaria  Noemi Ciotta. Ricordiamo, hanno detto i responsabili servizi Lavinia Corbo e Carmelo Gatì, che la Misericordia in questo momento sta assicurando agli ultrassessantacinquenni e agli anziani soli, la spesa a domicilio e l’acquisto e il ritiro di farmaci anche presso la farmacia territoriale di Canicattì, ma anche le altre esigenze relative a bisogni primari che la popolazione anziana ha bisogno. Infatti  ha dichiarato la V. Governatrice della Misericordia Maria Rita Sciascia anche in questo momento la Misericordia rappresenta un avamposto sociale per tanti cittadini e il call center istituito vuole essere un ufficio di prossimità soprattutto per i soggetti fragili senza dimenticare che oltre il coronavirus la comunità  ha tanti soggetti con tanti bisogni, spesso di salute a cui va posta tutta la nostra attenzione per le cose su cui possiamo intervenire.  In questi giorni abbiamo anche avuto un colloquio con il Sindaco Picone ha dichiarato il Consigliere Nazionale  Salvino Montaperto con cui abbiamo fatto un’analisi dei bisogni e programmato una serie di interventi più specifici in favore di tanti soggetti  denominati fragili, appunto come gli immunodepressi, gli oncologici, disabili, abbiamo convenuto porre maggiore attenzione per dare loro un supporto e un’assistenza più accorta e in sicurezza. Sappiamo che alcuni soggetti oncologici per esempio devono spostarsi per le terapie e per la gestione dei dispositivi vascolari che ogni settimana vanno medicate presso l’ambulatorio dell’ospedale di Canicattì, a questi la Misericordia in sintonia con il comune vuole offrire gratuitamente il servizio di trasporto con auto e sarà chiesto al direttore sanitario  del nosocomio una corsia preferenziale per l’accesso all’ambulatorio. Il comune a breve dovrebbe attivare il COC (centro operativo comunale)  questo potrebbe darci la possibilità di coinvolgere altre realtà associative per avere più capacità di dare risposte organizzate  alla comunità in questo momento particolare. Intanto ha concluso Montaperto sappiamo che anche l’associazione “comu veni  si cunta”si è attivata con dedizione e impegno per offrire il servizio di acquisto farmaci e questo ci fa piacere e naturalmente speriamo che altre realtà associative vogliano contribuire a dare risposte in sicurezza ai cittadini che con disciplina stanno attenendosi ai decreti che il momento impone.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata