Notizie | Commenti | E-mail / 02:07
                    








Agrigento, controlli anti-assembramento delle forze dell’ordine: distanziamento non sempre rispettato

Scritto da il 26 maggio 2020, alle 06:48 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il primo weekend dopo l’allentamento delle misure di contenimento per il coronavirus è ormai alle spalle.

Ad Agrigento, così come in gran parte del resto dell’isola, hanno riaperto battenti i locali della movida e le strade sono tornate affollate e trafficate come prima del lockdown.

Negli ultimi due giorni sono stati intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine che hanno presidiato le “zone calde” della Città dei Templi per evitare inutili assembramenti e verificare che nei suddetti posti si rispettasse il distanziamento sociale e l’uso della mascherina.

Non sempre questo è avvenuto e in alcuni casi – soprattutto davanti i locali in cui gli agrigentini si sono riversati – è stato necessario più di un semplice “rimprovero”.

San Leone, quartiere balneare di Agrigento, è stato sicuramente l’osservato speciale in quest’ultimo weekend.

Molti i locali che hanno (ri)aperto battenti richiamando tante persone. Ieri sera, ad esempio, i carabinieri sono intervenuti a Piazzale Giglia e nella zona del porticciolo turistico dove non sempre il distanziamento sociale è stato rispettato. Nel giro di pochi minuti sono riapparse le mascherine sui volti di molti agrigentini.

Ulteriori controlli proseguiranno nei prossimi giorni.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata