Notizie | Commenti | E-mail / 01:36
                    








Condanne passate e reingresso illegale sul territorio: 9 arresti ad Agrigento

Scritto da il 26 maggio 2020, alle 06:54 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Gli agenti della Squadra Mobile di Agrigento, agli ordini del vicequestore Giovanni Minardi, hanno eseguito ben nove arresti negli ultimi giorni nei confronti di migranti – tutti tunisini – accusati a vario titolo di reingresso illegale nel territorio dello Stato e gravi reati, quali rapina e lesioni aggravate.

In particolare sei di essi sono stati arrestati per aver fatto reingresso illegale nel territorio dello Stato dopo che erano stati espulsi con provvedimento del Prefetto. Due di loro, peraltro, dovevano scontare delle condanne per reati precedentemente commessi in Italia. Uno dei due, in particolare, si era già reso artefice in Italia di diversi e gravi reati, quali rapina e lesioni aggravate.

Altri due migranti sono stati, invece, arrestati per essere tornati in Italia dopo essere stati respinti con provvedimento del Questore. Un altro ancora è stato arrestato in forza di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, avendo già riportato e dovendo espiare in Italia la condanna per i reati di incendio, lesioni aggravate e violenza privata.

Aumentano gli arresti della Polizia di Stato della Città dei Templi con l’intensificarsi degli sbarchi sulle coste agrigentine e lampedusane, dovuto al miglioramento delle condizioni marine portato dal bel tempo.  È il risultato dell’incessante attività di intelligence della Squadra Mobile, diretta da Giovanni Minardi, quotidianamente impegnata nel monitoraggio degli approdi al fine di scovare tra i migranti eventuali soggetti resisi responsabili di reati, talvolta anche gravi.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata