Notizie | Commenti | E-mail / 01:23
                    








Ripresa economica a Licata, il consigliere Graci: “valorizzare prodotti tipici”

Scritto da il 28 maggio 2020, alle 06:48 | archiviato in Cronaca, Economia, Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Abbinando il proprio ruolo di componente del civico consesso all’esperienza maturata nel settore agricolo, alla luce delle necessità emerse a causa del coronavirus che impone l’avvio di ogni utile iniziativa per la ripresa economia della città, il consigliere comunale Vincenzo Graci, con una nota indirizzata al sindaco, corredata da una relazione tecnica  redatta  in collaborazione con  l’agronomo Tommaso Di Teresa,  che contiene una disamina su alcuni dei tanti prodotti tipicamente licatesi che meritano di fregiarsi di marchi di qualità tipica comunale, ha chiesto l’attivazione di “tutti gli strumenti e le iniziative per arrivare ad una ripresa della filiera produttiva, messa duramente sotto stress da questa emergenza sanitaria, sociale ed economica”.

Alla base della richiesta la consapevolezza del fatto che “tante – si legge ancora testualmente nella nota – sono le eccellenze tipiche del nostro territorio che bisogna valorizzare se vogliamo promuovere anche la nostra città e che sicuramente diventerebbero un’importante vetrina per Licata, a beneficio degli utenti finali, del turismo, degli stessi lavoratori dell’agricoltura e di tutta la collettività licatese”.

I prodotti a cui fa riferimento il consigliere comunale Graci sono il pomodoro buttiglieddru tipico del luogo, il carciofo spinoso, il cavolo rapa (u cavulu russu), il cavolfiore (u brocculu varietà di colore rosso-viola), il cavolo broccolo (sparacieddru), la lagenaria (zucchina lunga licatese), il melone a buccia gialla e a buccia verde, il cocomero lungo di Licata (cucummuru da insalata), il  finocchio tipico locale, ed altri.

Visto che a Licata abbiamo questi prodotti di eccellenza, sono le conclusioni del cons. Graci –  sarebbe giusto che  la Regione si attivasse per dare un’identità a questi prodotti che hanno una loro storia e che rappresentano il nostro territorio, portando sulle tavole  di tutti gli italiani le nostre eccellenze. Mettiamo le nostre aziende nelle condizioni di coltivare queste eccellenze che ci contraddistinguono, creando anche un nuovo canale di commercializzazione che premi quegli agricoltori che ritornano a coltivare secondo la tradizione”. 

Immediata e positiva la reazione dell’Amministrazione comunale, per mezzo del Sindaco Giuseppe Galanti che dopo aver accolto con soddisfazione la proposta lanciata dal Cons. Vincenzo Graci, ha assicurato la disponibilità e  l’impegno di tutto l’esecutivo, ad adoperarsi per fare propri i suggerimenti ed agire a sostegno di tutti gli operatori agricoli,  commerciali ed economici, in generale, per la ripresa generale della collettività licatese.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata