Notizie | Commenti | E-mail / 01:47
                    








Compra tonno a Ballarò, ricoverato in ospedale

Scritto da il 31 maggio 2020, alle 06:28 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di “Oreto – Stazione”, con la collaborazione di personale della Guardia Costiera, della Polizia Municipale e dell’ASP, hanno eseguito diversi controlli dopo il recente ricovero di un cittadino presso un nosocomio, a cui é stato riscontrato l’avvelenamento da “Sindrome Sgombroide”.

L’uomo, ieri mattina, aveva acquistato del tonno rosso nel mercato di Ballarò e dopo averlo mangiato si era sentito male, tanto da essere ricoverato in ospedale.
Gli immediati accertamenti svolti dalla Squadra di Polizia Amministrativa del Commissariato dOreto hanno accertato che il pesce era stato acquistato in piazza Carmine da un venditore ambulante.
Pertanto, per scongiurare ulteriori casi di avvelenamento, di buon mattino i poliziotti sono giunti nel mercato di Ballarò alla ricerca della partita di tonno avariato.
L’attività ispettiva e di controllo, che ha riguardato tutte le pescherie presenti nella zona, ha permesso di sequestrare tre strutture in piazza Carmine: una è stata sanzionata per la mancanza della SCIA comunale, le altre due bancarelle perché sprovviste della Scia comunale e della Scia sanitaria.

Ai tre gestori sono state comminate sanzioni per un totale di circa 13.000 euro.
Nell’ambito degli scrupolosi controlli, è stata rilevata anche la presenza di una postazione abusiva nella quale si vendeva notevole quantità di pescato, che è stato subito sottoposto a sequestro; distrutte anche le attrezzature presenti sul posto (rastrelliere e due ombrelloni) grazie all’intervento di personale della RAP.
Complessivamente, circa 1.000 chilogrammi di pesce, tra cui ben 200 di tonno, sono stati sequestrati e avviati alla distruzione su decisione dei sanitari dell’ASP poiché assolutamente non idonei al consumo sulle tavole dei cittadini.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



3 Risposte per “Compra tonno a Ballarò, ricoverato in ospedale”

  1. LucaS ha detto:

    Scandaloso!… Non avere la Scia e vendere prodotti avariati è scandaloso! Propongo alle Forze dell’Ordine (Carabinieri, Vigili Urbani, Guardia di Finanza) di effettuare un controllo straordinario anche qui in Città… per vedere chi è in regola con la Scia commerciale e sanitaria… con le destinazioni d’uso dei locali… e con i prodotti freschi e non avariati!

    Forse ci si potrebbe scandalizzare allo stesso modo!
    Vedremo… se lo faranno un controllo del genere.

  2. SCIA ha detto:

    Multa perché non avevano la SCIA…
    Se fate un controllo alle attività commerciali qua a Canicatti io sono sicuro e dico SICURO che il 90 % delle attivita non ha nemmeno AGIBILITA’ dei locali o addirittura nemmeno autorizzazione alla catagoria C/1, però l’ importante che mandate cartelle a cazzo IMU TARI dicendo che il comune dovrebbe ricevere $$$$$$$
    Ma andate a prendere i soldi dalle attività fantasma…
    SCIA CILA CIL DIA SCA iniziate però prima a studiare questi codici segreti.. Grazie

  3. LucaS ha detto:

    Il 90% credo sia troppo alto come dato.
    Piuttosto… sarei più orientato su un buon 81%.
    Nelle zone centrali… ci sono attività commerciali… che anch’io penso non abbiano mai presentato variazioni di sorta su… ristrutturazioni interne… dia… scia… cambio di destinazione urbanistica e così via.

    Questa Amministrazione… ma anche Vigili Urbani e Carabinieri… perché si disinteressano di una grave situazione di questo genere?

    Le Regole a cosa servono?
    Le rispettano solo i fessi?

    Quando pensano Carabinieri… Amministrazione… e Vigili Urbani… di iniziare i controlli a Canicattì?????

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata