Notizie | Commenti | E-mail / 08:44
                    








Agrigento, riaperto il viadotto Petrusa dopo quasi quattro anni

Scritto da il 14 luglio 2020, alle 07:10 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Dopo un’attesa durata quasi quattro anni finalmente il viadotto Petrusa, importante infrastruttura che collega Favara ad Agrigento (e non soltanto, viene riaperto al traffico. Cerimonia di inaugurazione questa mattina sul viadotto alla presenza del viceministro alle infrastrutture Giancarlo Cancelleri e del Prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa. Presenti anche la sindaca di Favara Anna Alba ed esponenti del cartello sociale.

Il viadotto Petrusa, costruito e abbattuto nei primi mesi del 2017 per criticità strutturali, rappresenta un importante snodo per la viabilità agrigentina: collega, infatti, Favara al centro di Agrigento ma è anche un fondamentale passaggio per mezzi pesanti e tir che trafficano la zona. Quasi quattro anni di disagi, proteste, comitati e battaglie anche giudiziarie. Un’intera contrada isolata che, per raggiungere la zona a nord di Agrigento, ha dovuto moltiplicare tempi e costi: dai semplici 6 km di strada se ne sono aggiunti – tra deviazioni e svincoli – altri 14km.

il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, dopo avere inaugurato il viadotto Petrusa, lungo la strada statale 122 che collega Favara ad Agrigento, si è recato alla Prefettura del capoluogo agrigentino, per partecipare al tavolo permanente che ha istituito mesi addietro con il cartello sociale, coordinato dalla prefetto Maria Rita Cocciufa, guidato da don Mario Sorce e composto dai sindaci della provincia e dai sindacati, in modo da dare maggiore spinta ai lavori in corso e in programma su tutto il territorio.

”Dopo questa pausa forzata, causata dalla pandemia – ha dichiarato il viceministro Cancelleri aprendo i lavori del tavolo permanente di oggi – riprendiamo il lavoro con i responsabili istituzionali del territorio. Un territorio al quale sono molto affezionato e che ha bisogno, forse più di altri, di riacquisire una dignità infrastrutturale. Siamo qui subito dopo l’apertura del viadotto Petrusa – ha continuato Cancelleri – senza perdere tempo in festeggiamenti, nonostante l’evento di oggi lo meritasse per l’importanza dell’opera. Un’infrastruttura che, oltre a ricongiungere i cittadini di Favara e Agrigento, ripristina finalmente la viabilità anche dell’autostrada 640 che da Agrigento porta a Caltanissetta. Ma questo deve essere solo l’inizio – ha concluso il viceministro – per tanto ci rimettiamo immediatamente al lavoro affinché, tutti assieme, si possa raggiungere ulteriori importanti risultati”.

All’incontro di oggi il viceministro Cancelleri ha invitato i responsabili dell’Anas, Matteo Castiglioni e Valerio Mele, rispettivamente direttore operation e coordinamento territoriale e responsabile struttura territoriale Sicilia.

https://youtu.be/O6mawD6zhUM

“Per anni abbiamo assistito a inaugurazioni di infrastrutture ancora incomplete, con largo eco delle TV nazionali e fiumi di champagne. Chi non ricorda gli innumerevoli tagli di nastro della Salerno – Reggio Calabria quando questa era ancora un cantiere aperto? E nel frattempo scoppiavano scandali su mazzette, cemento depotenziato e gare truccate. Oggi mi sento di dire che la musica è cambiata. Questa mattina è stato aperto il nuovo Ponte Petrusa che collega Agrigento e Favara, un collegamento per anni indisponibile alla comunità, la cui mancanza ha causato enormi disagi. Non è stata una di quelle cerimonie a cui ci hanno abituato, piuttosto l’affermazione di un diritto. Il ritorno alla normalità, la consegna di un’infrastruttura fondamentale ai cittadini.” Cosi in una nota il deputato Michele Sodano che ha partecipato a fianco del Viceministro Cancelleri all’apertura del Ponte Petrusa.

https://www.youtube.com/watch?v=cI7fLiVc13Q

“Vi dico cosa ho imparato in questi due anni da parlamentare: la normalità si afferma quando la politica fa un lavoro di continuo controllo sullo stato di avanzamento dei lavori, quando si sta con il fiato sul collo delle imprese costruttrici e di ANAS. Se c’è l’attenzione della politica, di riflesso, nasce anche la cura e la ricerca del miglior risultato possibile anche da parte di tutti gli operatori, che, se osservano un genuino interesse da parte delle istituzioni, vogliono fare più che bene il proprio lavoro. Sul cantiere del Ponte Petrusa siamo stati diverse volte negli scorsi mesi, continua il deputato Sodano, come nei cantieri di Agrigento-Palermo e Agrigento-Caltanissetta (quasi ultimata) e al Ponte Morandi di Agrigento, opera chiusa per manutenzione, su cui ho presentato un’interrogazione alla Ministra dei Trasporti De Micheli, per poi verificare che, dopo neanche una settimana, sono stati avviati i lavori anche sul secondo tratto. Anche sul tratto di Canicattì della SS122, ho recentemente presentato un’interrogazione parlamentare per risolvere al più presto un grave disservizio sperimentato dai residenti della zona. Condivido con voi tutto ciò perchè ci tengo a sottolineare ancora una volta che il Movimento 5 Stelle ha inaugurato un nuovo corso per l’Italia. Siamo al lavoro fin dal primo giorno di attività del Governo Conte per le infrastrutture del Sud. Sappiamo tutti che è molto più difficile recuperare disastrose situazioni pregresse, rispetto che cominciare qualcosa da zero. Noi abbiamo ereditato dalla vecchia politica una situazione devastante, ma questa non vuole essere una scusa e non è un motivo per mollare, per noi contano solo i lavori e i risultati. Con il DL Semplificazione in arrivo, conclude il grillino Sodano, se non osserveremo un cambio di rotta, potremmo, per esempio, revocare entro settembre a CMC, che ha dimostrato di non volere essere all’altezza della responsabilità ricevuta, i lavori della SS189 Agrigento-Palermo e affidarli in tempi brevissimi a chi ha veramente voglia di lavorare. Le polemiche, e ne sentiamo tante, troppe, non hanno mai costruito un cavalcavia o ultimato una strada, noi siamo sempre stati operativi e vogliamo continuare ad esserlo con il vostro sostegno. L’obiettivo? Quella normalità che non abbiamo mai avuto, ma che è necessaria per un’alta qualità della vita e per lo sviluppo di tutti.”

Dopo la riapertura del ponte Petrusa su convocazione del prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa si è tenuta una riunione operativa con il vice ministro alle infrastrutture Giancarlo Cancelleri, e dirigenti di Anas, alcuni sindaci della provincia e i rappresentanti del cartello sociale con Don Mario Sorce, Salvatore Pezzino, Alfonso Buscemi e Emmanuele Piranio, per fare il punto della situazione sui cantieri aperti sul territorio e i collegamenti viari principali che hanno subito i maggiori ritardi.

“Con soddisfazione annunciamo che nel prossimo mese di settembre sarà aperta al traffico la galleria Spinasanta, inoltre, si è concluso l’iter di approvazione del progetto per il rifacimento del ponte di Milena il bando per l’aggiudicazione dei lavori sarà pubblicata a settembre”, cosi i responsabili del Cartello sociale.

L’ impegno di Anas si concretizza nell’aumento delle risorse a disposizione del territorio che passeranno dagli 8 milioni di euro del 2019 ai 17 milioni del 2020 per arrivare a 25 milioni del 2021. Parlando delle opportunità che offre il decreto semplificazione per velocizzare le procedure, il vice ministro ha chiesto ai rappresentanti del territorio di valutare assieme al Governo l’opportunità di rescindere il contratto con il general contractor della 189. Da parte del rappresentante del Governo e’ stata ancora una volta sottolineato il metodo di lavoro scelto e l’importante contributo che queste sinergie hanno garantito per cominciare a portare a casa qualche risultato.

Riprendendo alcune indicazioni condivise prima del lockdown, continua il Cartello sociale,si è stabilito che si procederà con appositi tavoli d’area per affrontare i singoli aspetti legati alle principali emergenze collegate alle infrastrutture viarie della provincia. Da parte del cartello sociale viene confermata grande disponibilità alla collaborazione e condivisione per la tabella di marcia individuata”.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata