Notizie | Commenti | E-mail / 02:56
                    








Minacciò ex di sfregiarla con l’acido, di nuovo arrestato

Scritto da il 13 agosto 2020, alle 07:02 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La Polizia ha arrestatoun giovane di 27 anni, di Agrigento, con l’accusa di violazione della sorveglianza speciale.

Il giovane, in particolare, già condannato a un anno e dieci mesi di reclusione per stalking all’ex compagna e rinviato a giudizio per maltrattamenti sempre nei suoi confronti, avrebbe cercato di sfondare a calci e pugni il cancello di ingresso della casa della donna.

A fare scattare l’allarme, agli agenti della sezione Volante, è stato il segnale gps del braccialetto elettronico che gli era stato applicato, dopo la scarcerazione, per controllare che rispettasse il divieto di avvicinamento alla vittima. il 24 febbraio dell’anno scorso, era stato arrestato dalla Polizia alla stazione di Roma Est, dove era andato – secondo quanto ha accertato il processo – per completare la vendetta nei confronti della ex.

“Vengo a trovarti e ti butto l’acido in faccia, così ti sfregio a vita” – le avrebbe scritto prima di raggiungerla.  avrebbe intimidito più volte la donna, di due anni più grande, che si era trasferita insieme al loro figlio per sfuggire alle sue violenze.

“Ti sciolgo la pelle come la cera”, le avrebbe detto in una circostanza. La ragazza, peraltro, ha avuto anche la forza di raccontare sette anni di presunti maltrattamenti subiti fra le mura domestiche, anche durante la gravidanza. Per questi fatti è stato pure rinviato a giudizio.

Martedì sera la nuova irruzione violenta con il tentativo di sfondare a calci la porta della donna per riprendersi il figlio. I poliziotti della sezione volanti, giunti sul posto, non l’hanno trovato ma hanno raccolto le denunce della donna. Poi, seguendo il tracciamento del gps, sono risaliti al tragitto e lo hanno rintracciato pochi metri all’esterno della sua abitazione. Gli agenti lo hanno arrestato per l’accusa di avere violato diverse prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata