Notizie | Commenti | E-mail / 07:55
                    








Covid-19, i sindaci agrigentini: “non possiamo permetterci una pandemia sanitaria”

Scritto da il 12 novembre 2020, alle 07:12 | archiviato in Agrigento, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

I sindaci agrigentini chiedono di potenziare l’azione di prevenzione della diffusione del Covid 19

Al fine di contenere l’emergenza sanitaria, dato l’aumento costante dei casi, che potrebbe degenerare in emergenza sociale difficile da fronteggiare, i Sindaci di Agrigento in una nota congiunta indirizzata all’Assessorato Regionale della Sanità della Regione Siciliana, all’ASP di Agrigento, al Ministro della Salute, al Commissario per l’emergenza Covid-19 e alla Prefettura di Agrigento, chiedono di potenziare, in tempi brevi, l’azione di prevenzione della diffusione del Covid 19, attraverso le seguenti misure:

– assicurare, con i tamponi rapidi in via prioritaria, e in tutta la provincia la tempestiva individuazione dei casi covid-19 ;

– garantire ai medici di base la possibilità di effettuare tamponi rapidi per una precoce diagnosi;

– Il potenziamento dei laboratori di analisi dei distretti sanitari per effettuare un maggior numero di tamponi;- aumento del personale per la tracciabilità dei contatti dei soggetti affetti da virus;

– tamponi rapidi nelle scuole:dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, nei quali è prevista la didattica in presenza, per tutelare il diritto alla salute e all’istruzione. E’ necessario intervenire nella scuola per prevenire i contagi nelle famiglie;

– che i medici di base e il personale parasanitario, in collaborazione con i Comuni facciano tamponi rapidi ai cittadini ;

– apposite convenzioni con laboratori privati per effettuare più tamponi;- che si forniscano ai medici di base vaccini anti-influenzali per le vaccinazioni dei bambini, da 0 a 6 anni e alla popolazione adulta, dai 60 in su, come preannunciato nelle campagne di prevenzione;

– istituire, continuativamente, anche nei fine settimana, in tutti i distretti sanitari, anche in quelli periferici, le Usca per prevenire ritardi e disservizi.

“La provincia di Agrigento non può permettersi la pandemia sanitaria, concludono nella lettera i Sindaci, perché gli eventuali costi umani, economici e sociali, potrebbero determinare la chiusura di alcuni Comuni”.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Covid-19, i sindaci agrigentini: “non possiamo permetterci una pandemia sanitaria””

  1. Attento ha detto:

    Inutile proclama: siamo già in pandemia sanitaria

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata