Notizie | Commenti | E-mail / 09:52
                    








Canicattì: l’avvocatessa Coviello presenta un esposto su un pericolo sulla S.s123 Canicattì – Agrigento

Scritto da il 13 novembre 2020, alle 07:18 | archiviato in Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 La sottoscritta Avv. Angela Coviello, nata a Canicattì (Ag) ed ivi elettivamente domiciliata presso il suo studio

ESPONE QUANTO SEGUE

Il presente atto ha finalità di porre all’attenzione della Prefettura di Agrigento, in persona di S.E. il Prefetto, del Sindaco di Canicattì (Ag), Avv. Ettore Di Ventura e del Comando della Polizia Municipale di Canicattì una vicenda della sottoscritta, quale protagonista dei fatti che in seguito si espongono, affinchè gli organi competenti possano eseguire gli opportuni accertamenti e valutare la sussistenza di eventuali profili di pericolo rilevanti in relazione ai fatti dedotti.

Segnalo, inoltre, la necessità dell’intervento della Pubblica Autorità per la pronta soluzione della vicenda descritta per la presenza di condotte che si ritengono contrarie alla Legge.

Per motivi professionali mi reco quasi giornalmente a Caltanissetta. Al rientro nella propria residenza a Canicattì e percorro sempre la S.S. 123 Canicattì- Agrigento, direzione sud. Nei pressi dello svincolo a destra, dopo il rifornimento carburante Esso, che conduce a Canicattì in c.da Marrone, la strada si presenta a senso unico in entrata, ed è ammessa ad una sola corsia di marci. Invece, spesso e sovente incontro automobilisti indisciplinati che, incuranti del segnale stradale di divieto di accesso,  percorrono la strada in senso inverso, intralciando la corsia di marcia e mettendo in serio pericolo la mia persona. Ho più volte richiamato i trasgressori che fanno finta di non vedere, o peggio, mi rispondono con epiteti poco cordiali. Se poi quel tratto di strada lo si percorre di sera,  per l’assenza di illuminazione stradale, il pericolo è più accentuato. Vi è anche il dubbio se la telecamera di vigilanza situata in loco  sia funzionante o meno per individuare eventuali trasgressori. Tale situazione è ormai insostenibile e segnalo un pericolo certo per la mia persona e per gli altri, con il rischio che succeda un incidente stradale anche grave”.

Per quanto sopra esposto e motivato la sottoscritta Avv. Angela Coviello

Chiede

L’intervento della Prefettura di Agrigento, in persona di S.E. il Prefetto, del Sindaco di Canicattì, l’Avv. Ettore Di Ventura e del Comando della Polizia Municipale del Comune di Canicattì, affinché, ciascuno di sua competenza,  Voglia disporre gli opportuni accertamenti e l’intervento immediato in tema di ordine pubblico e sicurezza stradale in ordine ai fatti esposti in narrativa.

Deferenti Ossequi

Canicattì, 11 novembre 2020                                                                Avv. Angela Coviello

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Canicattì: l’avvocatessa Coviello presenta un esposto su un pericolo sulla S.s123 Canicattì – Agrigento”

  1. Diego ha detto:

    Non intendo giustificare chi non rispetta il segnale di divieto, ma è da rilevare l’anomalia del segnale stradale, poiché non lascia strada alternativa all’automobilista, il quale deve invertire la marcia e tornare indietro, senza possibilità alcuna di deviazione.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata