Notizie | Commenti | E-mail / 09:24
                    








Ravanusa chiede istituzione zona rossa

Scritto da il 11 gennaio 2021, alle 14:22 | archiviato in Costume e società, Cronaca, IN EVIDENZA, Photo Gallery, Ravanusa. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il comune di Ravanusa, attraverso il sindaco Carmelo D’Angelo, ha chiesto ufficialmente al presidente della Regione Nello Musumeci di istituire la zona rossa. La richiesta è dettata da un preoccupante aumento dei contagi nel centro agrigentino.

“Alla luce del fatto che abbiamo superato i 98 contagi, ho chiesto al Presidente della Regione Siciliana di valutare l’opportunità di dichiarare il territorio di Ravanusa zona rossa.Prima di inviare la richiesta ho riunito la giunta e sentito l’Unità di crisi. Sono in contatto costante anche con l’On. Giusi Savarino che sta seguendo l’evolversi della situazione all’Asp di Agrigento e si farà portavoce, dopo le valutazioni dell’Azienda Sanitaria, delle richieste del territorio con il Presidente della Regione Siciliana.Intanto vi prego di limitare tutti gli spostamenti al minimo indispensabile e di rispettare le norme di contrasto al Covid19.” ha dichiarato il sindaco

“La situazione dei contagi Covid-19 a Ravanusa dopo le festività sta segnando purtroppo livelli allarmanti – afferma la deputata di Db all’Ars Giusi Savarino – Sono emersi diversi nuclei familiari positivi e, in rapporto al numero di abitanti, risulta la città con più contagi della provincia. Per questo ho sentito più volte il sindaco Carmelo D’Angelo e abbiamo valutato, insieme alla direzione sanitaria dell’Asp di Agrigento, che sia opportuno chiedere al presidente Musumeci di istituire la zona rossa per il nostro Comune”.  “Purtroppo – continua Savarino – questo comporterà dei sacrifici umani ed economici per tutti, compreso quanti hanno avuto sempre comportamenti rispettosi, ma il rischio di una diffusione incontrollata pone in pericolo un’intera comunità. Ci affidiamo al senso di responsabilità di ognuno e al buon Dio che aiuti la nostra comunità ad uscire al più presto da questo momento difficile”.

Una situazione che ha “costretto” il sindaco Carmelo D’Angelo a firmare un’ordinanza con cui vengono chiuse tre aree del paese al pubblico dalle 18 alle 24. Chiuso anche il cimitero al fine di attuare la sanificazione. “Non escludo che vengano individuate altre zone. Restate a casa” ha dichiarato il primo cittadino. 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata