Notizie | Commenti | E-mail / 09:54
                    








Rigettata richiesta scarcerazione del killer giudice Livatino

Scritto da il 13 gennaio 2021, alle 07:22 | archiviato in Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Nessun differimento della pena, nemmeno nelle “forme della detenzione domiciliare”. Il tribunale di sorveglianza di Bologna ha rigettato la richiesta di scarcerazione di Salvatore Parla, 72 anni, di Canicatti’, condannato all’ergastolo per l’omicidio del giudice Rosario Livatino, proclamato beato dal Vaticano appena tre settimane fa. Il difensore, l’avvocato Angela Porcello, chiedeva di sospendere l’esecuzione della pena, per le precarie condizioni di salute del settantenne che, peraltro, avrebbe pure piu’ volte tentato il suicidio.

“Le sue condizioni di salute – secondo il legale che aveva elencato tutte le patologie di cui l’anziano ergastolano, detenuto nel carcere di Parma, soffrirebbe – fanno palesemente apparire l’espiazione della pena in contrasto con il senso di umanita’, cui si ispira la Costituzione e in violazione dei tre principi costituzionali di uguaglianza, di senso di umanita’ e di diritto alla salute”.

I giudici hanno acquisito l’intera documentazione clinica e, dopo alcune settimane, hanno sciolto la riserva rigettando la richiesta. “Le condizioni di salute del condannato – scrivono i giudici – sono sottoposte a continuo monitoraggio e, in caso di esigenza, puo’ essere disposto il ricovero ospedaliero. Non sussiste una condizione di assoluta incompatibilita'”. La Direzione distrettuale antimafia si era opposta al differimento della pena, ovvero la scarcerazione, seppure provvisoria, e alla detenzione domiciliare, sottolineando il ruolo di Parla “di primaria importanza nell’organizzazione mafiosa, come dimostrato dalla sua diretta partecipazione all’omicidio del giudice Rosario Livatino”.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata