Notizie | Commenti | E-mail / 22:43
                    








Canicattì. Comitato 2021: a proposito di zona rossa – SINDACO INDENNIZZI GLI ESERCENTI

Scritto da il 13 aprile 2021, alle 13:47 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Qualora i chiamati in causa volessero replicare , la nostra testata metterà loro disposizione lo spazio necessario

 

Questo Comitato Civico 2021 si sente di intervenire in ordine alla grave situazione pandemica che affligge la Città di Canicattì , iniziamo con il dire che non riteniamo neanche appropriata la fotografia che il Sindaco pubblica per i suoi annunci sia per i deceduti che per chi è stato contagiato, una fotografia con un sorriso quasi beffardo che non rappresenta lo stato di profondo disagio vissuto dai cittadini ma trasfonde l’idea di un totale distacco dalla realtà.

Comunque riteniamo che il problema non sia quello del colore della zona ma di una complessiva regolamentazione dei comportamenti, si nota un profondo disinteressamento sulla drammaticità degli eventi “qui si muore” , non esiste nessuna regia Comunale che possa orientare i comportamenti, il SINDACO si limita , sempre con la stessa immagine sorridente, di annunciare i morti e i contagiati, per ultimo con un atto “ eroico”  con l’aspetto virtualmente guasconesco afferma “non voglio dichiarare la zona rossa” .

Va bene ma almeno incentiva i controlli , dai delle linee di comportamento, non puoi limitare l’azione solo nel sospendere il mercato settimanale, che riteniamo sia una autentica sciocchezza, piuttosto evita gli assemblamenti negli uffici demografici , ci siamo trovati giusto li la settimana passata ed abbiamo visto diecine di persone ammassati dietro la porta dell’ufficio anagrafe; inoltre, abbiamo visto l’autobus di città pieno di persone; abbiamo visto i supermercati stracolmi di persone, ecc.. ecc.. e il sindaco che fa ?, si pavoneggia cercando consensi dichiarandosi contro la zona rossa.

Noi vorremmo dire al Sindaco Avv. Ettore Di ventura e al “duellante” vice Sindaco Giangaspare Di Fazio invece di aspettare di annunciare i decessi o i contagiati, perché non costituite un fondo Comunale per indennizzare gli esercenti ? non potete dire che non è possibile perché già avete sperimentato di tutto con la ristrutturazione del campo sportivo, questa ipotesi sarebbe più semplice basta recuperare i € 600.000,00 delle parcelle non dovute pagate all’Avvocatura Comunale, sospendere l’indennità supplementare di circa € 15.000,00 che viene pagata al Segretario Generale, sospendere gli stipendi al Sindaco ,agli assessori e l’indennità di presenza ai consiglieri Comunali e costituire un apposito fondo; questo “sacrificio” si può fare tanto siete tutti “innamorati “ della città e svolgete l’incarico per spirito di sacrificio, questo è il momento di dimostrare “l’onestà” intellettuale. Indi tramutare il fondo in buoni spesa da consumare nei pubblici esercizi: Bar, ristoranti , gastronomie , ecc.. ecc.. così da dargli un po’ di economie, così dimostrerete il vostro essere.

Siamo comunque tutti convinti che non farete NULLA perché siete li non per contribuire al benessere della Città ma per percepire gli stipendi, il resto sono tutte chiacchiere.

IL SEGRETARIO                                                                             IL PRESIDENTE

Calogero Giarratana                                                                         Giuseppe Giardina



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Canicattì. Comitato 2021: a proposito di zona rossa – SINDACO INDENNIZZI GLI ESERCENTI”

  1. Hiram ha detto:

    Nessun contributo o aiuto sarà concesso ai commercianti da questa amministrazione. Ed in riferimento anche ad eventuale azzeramento di tasse locali nulla sarà fatto.
    Piuttosto, daranno a qualcuno la possibilità, di fruire magari di qualche “giardino pubblico” a titolo gratuito, per organizzare eventi estivi. Il tutto, in una estate che si spera possa travolgere tutto il malaffare canicattinese ed il marcio ivi resistente.
    Certo, affidare in questo periodo di incertezza, un bene pubblico a titolo gratuito per fini commerciali è sinonimo di visione sul futuro ottimistica.

    Le elezioni saranno punitive per le “imprese clientelari”.
    Da Destra a Sinistra passando per il Centro.
    La Prefettura li osserva da tempo.

    Alla Dott.ssa Maria Rita Cocciufa affidiamo i nostri dubbi, sperando che possa svelare la luce in un cammino piuttosto ombroso.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata