Notizie | Commenti | E-mail / 02:34
                    








I Sindaci agrigentini protestano davanti palazzo Chigi e sono ricevuti dai ministri Gelmini e Carfagna

Scritto da il 29 aprile 2021, alle 07:26 | archiviato in Agrigento, Campobello Di Licata, Cronaca, IN EVIDENZA, Naro, Palma di Montechiaro, Photo Gallery, Ravanusa. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

I Sindaci della provincia di Agrigento protestano a Roma davanti la sede del governo per evidenziare la mancanza di infrastrutture ed in particolare il mancato finanziamento del tratto di autostrada che colleghi Gela con Castelvetrano passando per Agrigento.
I Sindaci hanno anche voluto sensibilizzare il governo per la rete ferroviaria che ancora funziona con un solo binario oltre e l’inadeguatezza dei porti di Licata, Porto Empedocle e Sciacca, che necessitano di interventi strutturali.
I Sindaci hanno i mostrato di essere, in questa fase, gli unici protagonisti politici che pongono problemi seri e concreti assegnando all’azione politica la funzione sua propria e lamentano che la Regione Siciliana non ha avanzato il progetto per la  chiusura dell’anello autostradale.
È una sfida all’abbandono politico di un pezzo di Sicilia – hanno dichiarato negli incontri avuti con i ministri ed hanno chiesto al Governo Nazionale di non essere abbandonati sollecitando la progettazione, per l’anello autostradale nel contesto della realizzazione del Ponte sullo Stretto che lo stesso primo ministro ha detto di volere realizzare nel suo intervento al Senato.
Dai Ministri – hanno chiosato i Sindaci dopo l’incontro – ci aspettiamo l’impegno del Governo a predisporre entro tempi controllabili il progetto della Gela – Castelvetrano con la  richiesta di inserire la variante a monte di Agrigento Valle dei Templi sperando nel finanziamento anche con risorse dei fondi dell’Unione Europea.

I Sindaci della Provincia di Agrigento

«Sosteniamo con forza e convinzione la protesta dei sindaci che hanno manifestato davanti a Palazzo Chigi contro l’esclusione dal Recovery Plan di interventi infrastrutturali nell’Agrigentino». Lo afferma Giusy Savarino, deputata regionale di DiventeràBellissima e presidente della Commissione Ambiente e Territorio, aggiungendo: «Noi deputati regionali della provincia abbiamo già sollecitato tramite un ordine del giorno all’Ars la realizzazione della Gela-Castelvetrano e dell’Alta velocità ferroviaria anche in collegamento con la provincia di Agrigento. Con il governo Musumeci insisteremo affinché queste opere fondamentali per il territorio- che il governo nazionale non ha voluto inserire nel Recovery Plan- possano essere finanziate con urgenza attingendo ai primi fondi che si renderanno disponibili».



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata