Notizie | Commenti | E-mail / 22:46
                    








Beatificazione Livatino, Montenegro: “è una luce che si accende su Agrigento”

Scritto da il 7 maggio 2021, alle 10:10 | archiviato in Agrigento, Canicattì, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Domenica 9 maggio si celebrerà presso la Cattedrale di Agrigento la beatificazione del giudice Rosario Livatino; un atto del Papa in cui riconosce il culto ad una persona che si è contraddistinta nella sua vita cristiana ed è presentata come modello di vita. Rosario Livatino, consegnato oggi alla storia come il primo magistrato laico martire in odium fidei, annoverato oggi insieme al Beato Pino Puglisi nella lunga schiera di profeti e martiri del nostro tempo e della nostra terra.

“Con la beatificazione di Livatino si accende una luce su Agrigento in un momento difficile che stiamo vivendo con paure e sofferenze. Guardando a Livatino ognuno di noi possa riprendere il cammino e fare la sua parte”.Queste le parole del Cardinale Francesco Montenegro a margine dell’incontro del rito di beatificazione.

Alla conferenza ha partecipato Monsignore Giuseppe Marciante, Vescovo di Cefalù e delegato CESi per i Problemi sociali e il Lavoro, la Giustizia, la Pace e la Salvaguardia del Creato, che durante la lettura del messaggio dei vescovi, ha ribadito il grido “Convertitevi” lanciato da Papa Giovanni Paolo II dal colle della Valle dei Templi.

Tutto è partito da quel grido, è risuonato nella coscienza della Chiesa, una chiesa che deve dare esempio di giustizia, ha dichiarato monsignore Giuseppe Marciante. “Limitarsi a parlare di mafia senza tentare di raggiungere i mafiosi rischia di ridursi alla condanna e alla presa di distanza, che sono necessarie ma non bastano; d’altro canto, spingersi a parlare con i mafiosi senza una riflessione seria e comunitaria sulla mafia rischia di esporre al suo fascino ammaliante e al suo potere manipolatore”.

L’eredità del giudice Livatino, cosi come quella di Padre Pino Puglisi, deve essere inculcata alle nuovi generazioni, si deve partire da loro per piantare il seme affinchè l’albero possa crescere in modo naturale. Durante la conferenza di oggi il vescovo Don Alessandro Damiano ha presentato il libro destinato ai ragazzi delle scuole medie “Rosario Livatino. La lezione del giudice ragazzino“.

https://www.youtube.com/watch?v=6rCNIzbj_-8

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Beatificazione Livatino, Montenegro: “è una luce che si accende su Agrigento””

  1. Da quale pulpito ha detto:

    Semmai è una luce che si accende su Canicattì o se si vuole superare il campanilismo … sulla intera comunità cristiana. Il Vescovo non si da per vinto e devia su se stesso le virtù altrui. Bah

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata