Notizie | Commenti | E-mail / 23:21
                    








L’omicidio di Peppino Impastato, grande adesione al corteo virtuale

Scritto da il 8 maggio 2021, alle 07:16 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Il corteo virtuale per ricordare Peppino Impastato ha riscosso grande successo dimostrando l’attaccamento di tutta Italia all’eroe siciliano che affrontò il boss dei due mondi con la sola arma della cultura”, lo afferma Giangiacomo Palazzolo, Sindaco di Cinisi e promotore dell’evento.
Amici di Peppino, esponenti della società civile e della politica, ma anche del mondo della cultura e dello spettacolo, si sono uniti idealmente inviando da tutte le regioni italiane una propria foto con la scritta la mafia è una montagna di merda.
“Peppino Impastato è stato ucciso all’inizio della notte tra l’8 ed il 9 maggio del ’78, – prosegue il Sindaco Palazzolo – per questo il corteo virtuale verrà proiettato alle ore 00:30 nella parete dell’ex casa Badalamenti, ormai sede della Biblioteca Comunale, nello stesso momento verrà diffuso nei social ed alle testate giornalistiche”.
Più di 200 Sindaci hanno aderito all’iniziativa, dal Sindaco di Firenze Dario Nardella che diffonderà le immagini del Corteo nei siti ufficiali del Comune, al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, al Sindaco di Siracusa Francesco Italia e tanti altri che hanno accolto con sincero entusiasmo la partecipazione al corteo virtuale.

“Sorprendente la partecipazione spontanea di numerosi artisti che hanno da subito inviato l’adesione all’iniziativa – afferma il primo cittadino di Cinisi – da Ficarra e Picone ad Alessandro Gassman, da Maria Grazia Cucinotta a Nino Frassica, così come tantissimi anche i giornalisti, da Massimo Giletti a Stefania Petix e Rita Dalla Chiesa”.
“Centinaia i rappresentanti della società civile, a tal punto da avere la necessità di dover fermare le adesioni per consentire alla Società Zanzibar di potere effettuare in tempo il montaggio delle immagini”.
“Una particolare emozione – conclude Giangiacomo Palazzolo – è stata provata nel ricevere le fotografie dei cittadini di Cinisi, così come certamente le adesioni più belle sono quelle pervenute da molti Istituti Scolastici di tutta Italia a riprova che Peppino Impastato è un modello educativo che contribuisce a formare le nuove generazioni”.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata