Notizie | Commenti | E-mail / 20:14
                    










Il silenzio del sudore. Contro il caporalato e lo sfruttamento in Sicilia

Scritto da il 10 luglio 2021, alle 06:24 | archiviato in Caltanissetta, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un talk con esperti e personalità di rilievo nazionale e la proiezione

in prima assoluta del reportage “IL SILENZIO DEL SUDORE”

“IL SILENZIO DEL SUDORE”
Caltanissetta, 16 luglio 2021 – ore 19,30
Casa delle Culture e del Volontariato “L. Colajanni” – via Xiboli, 310

(07-07-2021) – Si terrà il prossimo 16 luglio a Caltanissetta, a

partire dalle ore 19.30, un grande evento dedicato al contrasto del

caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori in agricoltura, con un

significativo ed autorevole confronto con autorità ed ospiti

istituzionali. Presso la Casa delle Culture e del Volontariato,

infatti, si terrà un talk con esperti e personalità di rilievo

nazionale e la proiezione in prima assoluta del reportage “IL SILENZIO

DEL SUDORE” diretto da Elia Miccichè, studente diplomando della Scuola

Nazionale di Cinema e prodotto dalla sede Abruzzo del Centro

Sperimentale di Cinematografia.
All’evento – organizzato dal Mo.V.I. – Movimento di Volontariato

Italiano – prenderanno parte esperti e personalità di rilievo

nazionale: sono previsti gli interventi della sen. Rossella Accoto

(Sottosegretaria Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali), del

dott. Andrea Bellardinelli (Coordinatore Programma Italia EMERGENCY),

della dott.ssa Celeste Logiacco (Segretaria Generale CGIL Piana di

Gioia Tauro) e del dott. Giuseppe Provenzano (già Ministro per il

Sud). Il talk sarà condotto da Anna Rita Donisi; è prevista la

presenza anche di varie Autorità istituzionali, nazionali, locali e

regionali, ancora in corso di definizione.
Nella stessa serata, in prima nazionale, sarà proiettato “IL SILENZIO

DEL SUDORE”, il film che prende spunto dall’efferata uccisione del

giovane Adnan Siddique, avvenuta a Caltanissetta il 3 giugno dello

scorso anno, per svelare un sistema criminale attorno al fenomeno del

caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori in agricoltura nelle

zone del centro Sicilia. Alla presentazione interverrà anche il

regista Daniele Segre, direttore didattico del corso di reportage

audiovisivo del Centro Sperimentale di Cinematografia.
“Il film racconta l’ultimo anno di vita del giovane pakistano –

racconta il regista Elia Miccichè – tramite le interviste, le

testimonianze dei parenti, degli amici, e dei conoscenti che hanno

vissuto fianco a fianco con lui. Una trattazione che porta alle reali

cause della morte che nella narrazione filmica aprono ad una vera e

propria inchiesta che approfondisce le tematiche riguardanti lo

sfruttamento e il caporalato nelle campagne di Caltanissetta e

dintorni”.
L’evento vuole essere un’occasione di discussione e di approfondimento

tra i vari attori interessati, nonché di sensibilizzazione

dell’opinione pubblica su questo tema – ancora omertosamente nascosto

– sfruttando la validità artistica e la notevole rilevanza sociale dei

contenuti del film. L’iniziativa ha ottenuto il sostegno di Fondazione

CON IL SUD, del CESVOP (Centro Servizi Volontariato di Palermo) e

della Banca di Credito Cooperativo “G. Toniolo”. L’ingresso è libero

(fino ad esaurimento posti all’aperto) con prenotazione obbligatoria

entro il 10 luglio ai seguenti recapiti:

tel. 0934.584206 – movicaltanissetta@ gmail.com



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata