Notizie | Commenti | E-mail / 10:48
                    








Un cyberparco all’ex Cara di Mineo, sarà centro per la sicurezza informatica nazionale

Scritto da il 30 luglio 2021, alle 06:14 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery, Scienze e tecnologie. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Verso la creazione di un cyberpark italiano all’ex Cara di Mineo. Un altro passo in questo senso è stato fatto ieri a Montecitorio, dove è stato accolto come raccomandazione dal governo Draghi un ordine del giorno del presidente della commissione Difesa della Camera, il 5 stelle Gianluca Rizzo, che mira a guardare all’area del calatino per realizzare un’area di formazione e reclutamento di personale per lo sviluppo di attività industriali nell’ambito della sicurezza cibernetica. L’ordine del giorno inserito dopo il via libera della Camera al disegno legge di conversione del decreto che istituisce l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale.
Il Cara di Mineo al centro della sicurezza nazionale
“Sarebbe – afferma Rizzo – un fatto molto importante in un momento in cui l’Italia si dota finalmente di una Agenzia per la cybersicurezza nazionale, fatto di grandissima rilevanza perché finalmente anche il nostro Paese adegua le proprie capacità di difendere gli interessi nazionali anche da questo genere di minacce. Avevo già indicato, durante un altro decreto afferente lo stesso tema nel 2019, l’ex cara di Mineo come area per realizzare un centro nazionale di ricerca per lo sviluppo di attività industriali nell’ambito della sicurezza cibernetica, dell’intelligenza artificiale, della robotica, delle nanotecnologie e delle biotecnologie.”

Cosa prevede l’ordine del giorno del cinquestelle
In base a una modifica proposta dall’onorevole Angelo Tofalo (Movimento 5 stelle), l’Agenzia può promuovere la costituzione di cosiddetti cyberparchi sullo modello israeliano di Beer Sheva, ossia “aree dedicate allo sviluppo dell’innovazione finalizzate a favorire la formazione e il reclutamento di personale nei settori avanzati dello sviluppo della cibersicurezza, nonché promuovere la realizzazione di studi di fattibilità e di analisi valutative finalizzate a tale scopo”. A tal proposito, il governo si è impegnato, come raccomandazione, “a considerare prioritariamente, nell’ambito della promozione della costituzione delle aree dedicate allo sviluppo dell’innovazione descritte in premessa, l’idoneità del sito dell’ex Cara di Mineo, in ragione delle peculiarità dell’area”, come previsto dall’ordine del giorno presentato dall’onorevole Gianluca Rizzo (Movimento 5 stelle), che già in passato aveva proposta l’ex Cara come Beer Sheva.
Un’area importante per la Sicilia
“L’area che si candida ad ospitare il centro – continua Rizzo – è stata per anni il principale indotto economico del calatino, un territorio in cui si trovano due università, due aeroporti, un polo portuale e un’area industriale di primaria importanza che non può restare arido di iniziative. Siano anche gli imprenditori, le università e le istituzioni a dare il proprio contributo, ridando slancio a questa parte di Paese, guardando alle nuove sfide globali che il mondo cibernetico è in grado di favorire”.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata