Notizie | Commenti | E-mail / 22:08
                    








Parrucche in comodato d’uso alle donne in terapia anti-tumorale

Scritto da il 15 settembre 2021, alle 06:04 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La Lilt, Lega Italiana per la lotta contro  i tumori di Trapani, e la ditta Aldo Coppola by Nino Grammatico insieme per il progetto Bucaneve. Questo progetto si pone l’obiettivo di offrire un aiuto concreto alle donne affette da alopecia indotta da trattamenti antitumorali donando a chi manifesta tale esigenza una parrucca in comodato d’uso gratuito, con il solo vincolo di restituirla al termine dell’utilizzo. Una vera catena di solidarietà attraverso la quale le parrucche vengono messe a disposizione di altre donne che ne hanno bisogno ma che per motivi economici non possono permettersele.
Perché “progetto Bucaneve”
Si chiama “Progetto Bucaneve” perché è un invito a rinascere nella fredda stagione come il bucaneve, fiore capace di compiere il miracolo di fiorire in inverno e che nella simbologia dei fiori è simbolo di speranza, di consolazione e che segna il passaggio dal dolore ad un nuovo inizio. L’attivazione di questo progetto è stato possibile grazie alla ditta Aldo Coppola by Nino Grammatico che ha deciso di mettere a disposizione 6 parrucche di alta qualità e di offrire in un angolo riservato del proprio salone di hair styling consulenza gratuita per la scelta della parrucca più adatta, aiutando così le donne a ritrovare la propria immagine e di conseguenza la fiducia in sé stesse, indispensabili per combattere la malattia.
Presto un avviso
Prossimamente, al fine di darne la massima diffusione nel territorio con particolare riguardo ai centri di riferimento ospedalieri per pazienti oncologici, la Lilt Trapani e la ditta Aldo Coppola by Nino Grammatico pubblicheranno sui rispettivi mezzi di comunicazione un avviso rivolto alle donne affette da alopecia conseguente a terapia oncologica per la concessione in comodato d’uso di una parrucca dove verranno indicati criteri e modalità. Inoltre, nell’intento di soddisfare al meglio le richieste, verrà avviata la campagna di crowdfunding attraverso il coinvolgimento di sponsor pubblici e privati per fare in modo che più donne possano usufruire di questo servizio. A fare da sponsor possono essere istituzioni, banche, enti pubblici, comitati, comunità religiose, associazioni no profit ma anche società profit che operano in un settore affine ai temi promossi dall’iniziativa o che semplicemente hanno a cuore la causa in oggetto.

Ad ottobre l’avvio della campagna
Nel mese di ottobre sarà avviata la campagna di comunicazione social #Progetto Bucaneve che avrà come testimonial donne che rivestono ruoli di spicco nella politica, nella medicina, nello sport, nello spettacolo, nella musica. Il direttore creativo sarà il fotografo trapanese Piero Lazzari. “Un plauso per l’iniziativa intrapresa dal noto professionista di hair styling trapanese Nino Grammatico – afferma la presidente della Lilt Trapani Elisabetta Butera – che ha consentito la realizzazione di questo progetto atto a promuovere e sostenere il ‘diritto alla bellezza’ per tutti ed, in particolare, per tutta quella fascia di persone che non hanno la possibilità economica per sostenere i costi delle soluzioni tricologiche necessarie, considerato che la Regione Sicilia, in atto, non prevede rimborsi per le spese sostenute per l’acquisto di protesi tricologiche per le donne affette da alopecia provocata da chemioterapia/radioterapia”.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata