“Con la legge SalvaMare si tutela per la prima volta l’ecosistema marino e le acque interne, un’ottima notizia anche per la Sicilia, regione che nei fondali conta, secondo l’Ispra, 900 oggetti per ogni ettaro, piazzandosi ai primi posti in Italia per inquinamento del mare”. Rosalba Cimino, deputata del Movimento 5 Stelle, commenta così l’approvazione della Legge Salvamare. La nuova legge rappresenta uno strumento per tutelare e difendere dai rifiuti i mari, i laghi e i fiumi italiani e permette ai pescatori di raccogliere e portare a riva i rifiuti senza ricevere alcuna sanzione come invece avveniva in passato.

“Dopo aver inserito nella nostra costituzione la tutela dell’ambiente, un altro passo importante per difendere e preservare l’ambiente è stato compiuto – commenta così Cimino – dobbiamo continuare a perseguire la via dello sviluppo sostenibile, senza inquinare i nostri mari e i nostri fiumi”.

Nell’articolo 9 della nuova legge è stato inserita anche l’attività di promozione nelle scuole per sensibilizzare gli studenti sul recupero e riuso dei beni, sul giusto conferimento dei rifiuti e sulla protezione del mare. “Sono molto soddisfatta di questo risultato, credo che bisogna partire dai giovani studenti per una nuova sensibilità sul tema ambientale”.