Notizie | Commenti | E-mail / 11:33
                    








Fondi alla Sicilia per le reti idriche, sindacati a Musumeci, “Serve lavoro di squadra”

Scritto da il 23 giugno 2022, alle 06:00 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Via libera in Sicilia all’erogazione di oltre 1 miliardo di euro e tra questi ci sono fondi anche per dighe e reti di distribuzione idrica. E’ stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile dello scorso febbraio, con l’elenco degli interventi “strategici” e di quelli locali già cantierabili, finanziati dalla Regione con l’anticipazione del Fondo sviluppo e coesione 2021-2027. Per il segretario generale della Femca Cisl Sicilia, Stefano Trimboli, si tratta di una buona notizia ma, avverte, “in attesa che questi interventi si realizzino, occorre che il governo Musumeci ragioni insieme alle parti sociali sul tema delle risorse idriche”.

Ieri l’annuncio della giunta regionale. “L’Istat ha sancito a marzo di quest’anno – sottolinea Trimboli – che la Sicilia continua a detenere un triste primato in Italia: in quattro capoluoghi di provincia su nove si perde più della metà dell’acqua che viene immessa nelle reti idriche. Questo enorme spreco è ancora più grave in una terra che a causa dei cambiamenti climatici ha davanti a sé lo spettro della desertificazione e dell’inaridimento”. Il segretario generale della Femca Cisl Sicilia rimarca come il rischio sete sia altamente probabile nei prossimi mesi. “L’estate ormai alle porte – continua Trimboli – potrebbe essere problematica sotto il profilo dell’approvvigionamento idrico e fa specie leggere che per problemi di mancata manutenzione o deficit strutturali, in alcune dighe siciliane vengano aperte le paratie”.

Per la Femca Cisl, “si deve subito avviare un confronto fra governo regionale e sindacati sulla questione idrica nell’isola”. “Vogliamo entrare nel merito dei punti dell’annunciata riforma del settore – afferma Trimboli – e intendiamo conoscere le misure previste per far fronte a una possibile emergenza nell’immediato futuro. Se si programmano oggi le azioni da compiere, si può scongiurare il rischio siccità per quest’estate”.

Baglieri: “Adesso interventi su acquedotti colabrodo e dighe”
“Adesso – afferma l’assessore regionale all’Energia e ai servizi di pubblica utilità Daniela Baglieri – entriamo nella fase operativa degli interventi programmati che consideriamo strategici per lo sviluppo del nostro territorio, per i quali avevamo ottenuto il finanziamento grazie a una fattiva interlocuzione con i ministeri. Aggiustiamo finalmente le “reti colabrodo”, mettendo mano a una serie di opere sulle infrastrutture idriche che potranno ridurre gli sprechi e le perdite, garantendo l’erogazione dell’acqua in diverse parti dell’Isola. Avviamo i lavori su alcune dighe, proseguendo nel risanamento della dotazione regionale degli invasi, in modo che possano essere utilizzati pienamente e senza limitazioni”.

Sono 160 i milioni disponibili per avviare i lavori su reti distribuzione idrica, serbatoi, impianti si sollevamento e di manutenzione straordinaria, completamento o sfangamento di dighe e invasi.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata