Daspo sportivo per nove anni per un calciatore 32enne di Acireale (Catania), che lo scorso 23 dicembre ha aggredito un arbitro al termine di una partita di calcio a 5 disputata in un campetto di Lentini (Siracusa) tra una squadra locale e una di Acireale.

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, al termine dell’incontro alcuni spettatori hanno fatto ingresso in campo dove i giocatori stavano discutendo animatamente. Il 32enne che si trovava tra gli spettatori perché squalificato, mentre l’arbitro stava rientrando negli spogliatoi gli ha sferrato un colpo alla nuca.

Per il calciatore violento, noto alle forze dell’ordine e già destinatario di un Daspo, è così scattato un Daspo sportivo per la durata di 9 anni. La misura vieterà al 32enne di fare accesso in tutte le strutture sportive. “Ancora una volta è necessario ribadire – spiegano dalla Questura di Siracusa – che ogni forma di violenza non si coniuga con i valori sportivi, che insegnano il rispetto delle regole e la sana competizione e che mai un evento sportivo deve essere preso a pretesto per scatenare i più biechi istinti violenti”.