Un giovane di 21 anni è stato ricoverato la scorsa notte in condizioni gravissime dopo un incidente avvenuto in viale delle Rimembranze, vicino al cimitero comunale, ad Altofonte. Secondo una prima ricostruzione il giovane, che si trovava insieme a un gruppo di amici, avrebbe iniziato a scalare la struttura. La scossa lo ha folgorato facendolo cadere da un’altezza di almeno 5-6 metri: il giovane è stato attraversato da una scarica elettrica da 20 mila volt.

L’allarme degli amici e l’arrivo del 118
A lanciare l’allarme sono stati gli stessi amici che hanno chiamato il 112 per segnalare l’incidente. I sanitari del 118 hanno soccorso il ventunenne, che nella caduta ha battuto con violenza la testa, e lo hanno trasportato d’urgenza al Civico di Palermo. I primi esami hanno evidenziato un quadro clinico molto delicato, tanto da indurre i medici a esprimere la riserva sulla vita. In viale delle Rimembranze sono intervenuti i carabinieri di Piana degli Albanesi per ascoltare i testimoni e ricostruire l’accaduto.

Il sindaco di Altofonte ha chiesto una preghiera
Il sindaco di Altofonte, Angela De Luca, ha chiesto alla sua comunità di pregare: “Le tragedie che colpiscono i giovani, colpiscono tutta la comunità. Solo una cosa mi sento di dire ai ragazzi: tenetevi stretta la vostra vita perché ne abbiamo una sola”, dice. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini e sequestrato il traliccio dell’Enel per accertamenti. Resta da chiarire per quale motivo il ventunenne abbia deciso di arrampicarsi. Volevano recuperare un pallone oppure si è trattato di una pericolosa sfida tra coetanei?