Notizie | Commenti | E-mail / 03:14
                    








Sicilia, mercato immobiliare a doppia velocità: scendono i prezzi di vendita, aumentano i canoni d’affitto

Scritto da il 1 maggio 2021, alle 06:44 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Economia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Continuano a scendere i valori immobiliari in Sicilia: secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it   relativo al primo trimestre del 2021, infatti, i prezzi degli immobili in vendita hanno perso lo 0,9%, mentre i canoni di locazione risultano in crescita con una variazione pari all’ 1,5% in positivo.

In base alla rilevazione dei prezzi richiesti a marzo, per comprare casa in regione la media è di 1.154 euro al metro quadro, mentre per gli affitti il canone medio è di 6,80 euro/mq.

Non solo a livello regionale l’oscillazione dei costi per le compravendite è in territorio negativo ma il trend al ribasso riguarda quasi tutte le città capoluogo di provincia, con poche eccezioni, tra cui Enna e Siracusa che registrano rispettivamente un aumento percentuale dell’1,6 e dell’1,3. La peggior performance è quella rilevata in provincia di Agrigento, in cui nel trimestre considerato i prezzi richiesti sono scesi del 5,8%. Male anche la città di Ragusa dove si sono persi 5,2 punti percentuali. Le due città più care, Palermo e Catania, con valori che superano la media regionale (rispettivamente 1.308 e 1.261 euro/mq), risultano più stabili e le oscillazioni negative dei prezzi richiesti da chi vende casa non raggiungono il punto percentuale.

Guardando invece al comparto delle locazioni la situazione è più eterogenea e le variazioni percentuali sono importanti sia in positivo che in negativo. A Ragusa, ad esempio, in città si sono persi quasi 12 punti percentuali, mentre in provincia se ne sono guadagnati quasi 11 portando i costi medi di affitto a 6,1 euro\mq superando quelli della città (5,3 euro\mq). Significativa anche la situazione verificatasi nel trimestre a Siracusa dove si registra un aumento percentuale di più di 9 punti in città e di 30 punti in provincia. In territorio negativo Agrigento che segna la perdita di 2 punti percentuali in città e di quasi 5 in provincia e Trapani che, sebbene in città mostri un mercato stabile, in provincia perde il 4%.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata