Notizie | Commenti | E-mail / 00:06
                    






Incendia villa alla moglie per gelosia: arrestato 66enne

Scritto da il 14 dicembre 2018, alle 06:22 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 I carabinieri di Nicolosi ha arrestato un 66enne per maltrattamenti e incendio. La moglie dell’arrestato si è presentata in caserma riferendo che la sua casa era stata completamente distrutta da un incendio, avanzando forti sospetti che ad appiccare il fuoco fosse stato il marito, ex funzionario dell’ispettorato del lavoro di Catania attualmente in pensione.

La donna, a seguito di un violento litigio era stata cacciata dalla casa coniugale a Tremestieri Etneo, e per tale ragione si era trasferita a Nicolosi, in quella casa acquistata anni addietro in comunione di beni.

I vigili del fuoco non hanno potuto far altro che constatare l’incendio del villino, completamente distrutto: nel corso del sopralluogo, inoltre, hanno trovato delle bombole di gas, di cui una con valvola aperta.

La vittima, e successivamente le due figlie, hanno raccontato che l’uomo era ingiustificatamente ossessionato dalla gelosia e dal fatto che la donna, con circa quarant’anni di matrimonio alle spalle, potesse avere una presunta relazione extraconiugale.

La donna ha riferito che nel tempo i rapporti con il marito si erano notevolmente incrinati, perché sempre più perseguitato dalla gelosia: così cercava in ogni modo di trovare tracce dell’infedeltà coniugale sottraendole i cellulari per cercare dati o messaggi inviati dal suo presunto amante ed era più volte giunto ad apostrofarla con frasi ingiuriose.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata